Brand, è arrivata l’ora X: presentati al meglio!

Immagine originale tratta da Fotolia
Tempo stimato di lettura: 3 minuti, 51 secondi
Pubblicato il 20 marzo 2014

TIC TAC, TIC TAC

Le lancette dell’orologio scorrono inesorabili e il ragazzo pensa “Farò bella figura?”.

Ti ricordi i due ragazzi al loro appuntamento?

Beh, è passato un po’ di tempo ed è giunta l’ora di conoscere i suoceri.

Paura eh?

Ma lui, Marco, è determinato a conquistarli e si è vestito di tutto punto, ha comprato un bel mazzo di fiori per la suocera e una bottiglia d’annata per il suocero.

DRIIIIIN

Il suo cellulare squilla e lui scatta perché non ha la minima intenzione di fare tardi.

DLING DLONG

Suona il campanello e Gaia, emozionata, corre ad aprirgli. Gli strizza l’occhio prendendolo a braccetto e dicendo: “Ci sono io al tuo fianco, andrà tutto bene!”.

Eccoli lì i suoceri che lo aspettano in sala dove una bellissima tavola con tanto di candele lo aspetta.

Sorride, consegna i suoi doni e rompe subito il ghiaccio con complimenti sinceri.

Si siedono per cena e ringrazia ad ogni portata, evita di gesticolare troppo e riflette prima di rispondere: non vuole apparire nervoso né tanto meno dire qualcosa che possa essere offensivo. Sta seduto composto e mastica in maniera educata (non ridere tu, c’è anche chi non lo fa 😉 )

Marco fa domande, si rende complice della sua compagna e racconta qualche aneddoto simpatico, ci mette passione e stringe forte la mano di Gaia. La sente vicina ed è grato per il suo sostegno.

Cerca di carpire qualche piccolo segreto per poter poi stupire i suoceri: quali sono i loro gusti, i loro valori, cosa si aspettano da lui.

Fa in modo che in ogni suo gesto si capisca quanto tenga alla loro adorata figlia, li fa sentire al sicuro.

La serata scorre e qualche domanda scomoda arriva ma lui riesce sempre a cavarsela cercando di portare ogni cosa a suo favore. Non mente e racconta sempre la verità, magari vista da un’altra angolazione.

Si è fatto tardi e si dimostra disponibile aiutando a sparecchiare. Ovviamente la suocera fa togliere a Marco solo il suo piatto e poi dice “Ci penso io, sei molto gentile”.

E’ l’ora dei saluti, non vuole disturbare oltre: saluta con stile e dà un bacio alla sua amata solo quando è lontano dagli occhi dei suoceri.

Qual è la morale?

Vengo al dunque e parte con te caro Brand: quando pensi a come presentarti al tuo pubblico fallo come se fossero i tuoi suoceri.

10 piccoli consigli “nascosti”

1. Sii organizzato: prenditi il tempo per prepararti e sii puntuale. Tutti odiano i ritardatari. Quindi Brand mettiti degli alert e rispetta tempi e impegni

2. Fai team: il tuo Brand non sei solo tu ma bensì hai una squadra al tuo fianco. Fai sì che sia sempre felice di esserti accanto e regala un sorriso o un semplice grazie ogni volta che ti è possibile

3. Rompi il ghiaccio: fai la prima mossa e presenta il tuo Brand nel miglior modo possibile. Non aspettare che siano gli altri ad incitarti.

4. Sii curioso: le domande aiutano il tuo Brand a capire cosa si aspettano i clienti e così potrai accontentarli

5. Fai sentire i tuoi clienti al sicuro: il servizio che offre il tuo Brand deve essere il meglio che i clienti possano aspettarsi. Se si sentiranno protetti, fidati, ti saranno fedeli

6. L’educazione come prima regola: non fa piacere quando un cliente si rivolge al Brand con fare arrogante. Quindi, dai tu per primo l’esempio con le classiche regole delle buone maniere

7. Non avere fretta di rispondere: capita di doversi mordere la lingua, lo so. Il tuo Brand ringrazierà l’attimo in cui avrai deciso di contare fino a 10 anziché agire d’impulso

8. Dì la cosa giusta: stanno mettendo alle strette il tuo Brand e hai ricevuto delle critiche. Devi trovare parole e tone of voice adeguati per rispondere. Se ti sarai affidato ad un professionista saprà cosa fare e tutto si risolverà a tuo favore. Se invece improvvisi con il fai da te: buona fortuna 😉

9. Non mentire: dire una bugia si ritorcerà contro il tuo Brand. Lo sai anche tu che le bugie hanno le gambe corte vero? Quindi sii sempre onesto e punta sulle tue qualità valorizzandole

10. Renditi disponibile ma non disturbare: una piccola cortesia verso un collega, un competitor, un fornitore non potrà che portare beneficio alla tua Brand Reputation. Mi raccomando però cerca di non essere mai invadente.

Marco e Gaia stanno leggendo i miei consigli e annuiscono. Le similitudini fra la vita di tutti i giorni e il Branding li ha stupiti.

E tu cosa ne pensi?

E’ giunta l’ora X, quella di presentarti al meglio e di lasciare un commento.

Io, Marco e Gaia, aspettiamo te!

 

 

 

Shares