Le tendenze e-commerce del 2018

Tempo stimato di lettura: 3 minuti, 52 secondi
Pubblicato il 11 gennaio 2018

Il 2018 è ormai arrivato e abbiamo già assistito a cambiamenti radicali nel mondo dell’e-commerce. Gli utenti che utilizzano i dispositivi mobili aumentano ogni giorno, le richieste di personalizzazione del prodotto stanno aumentando in maniera esponenziale e la concorrenza è più alta che mai. Alcune di queste tendenze affermatesi nel 2017 perdureranno anche nel prossimo anno e in quelli a venire, mentre alcune spariranno. Vediamo insieme quali sono le tendenze nel mondo dell’e-commerce a cui non potremo non guardare nel 2018 per essere sempre al passo con i tempi e raggiungere gli obiettivi aziendali.

Realtà Aumentata e Realtà Virtuale nel 2018 si integrano con l’e-commerce 

Detta così sembra già interessante! Si prevede che il numero totale di utenti che fanno uso di realtà aumentata e realtà virtuale raggiungerà quasi il numero di 200 milioni entro il 2018. Molte aziende hanno già un’attività che fornisce un’esperienza che trasporta in una nuova realtà e per far sì che gli utenti possano vivere delle nuove esperienze. Ma cos’altro potrebbero fare?

Questi due nuovi modi di vedere la realtà potranno andare sicuramente a braccetto con il mondo e-commerce. La crescente base di clienti aprirà molte opportunità di business e crediamo che l’e-commerce entrerà definitivamente tra questi. I clienti possono ottenere una visione 3D del prodotto che stanno per acquistare, possono verificare se un determinato arredamento si adatta nello spazio o no (vedete l’esempio di Ikea con l’applicazione Ikea Place), possono addirittura confrontare i prodotti in tempo reale. Questi strumenti presentano plurime applicazioni se utilizzate nel modo giusto. L’esperienza di acquisto dei clienti e il modo in cui l’e-commerce fa affari sta subendo una vera e propria rivoluzione.

Aumento di acquisti da dispositivi mobili

Da quanti anni lo stiamo dicendo? Mobile first! Eppure non tutti gli e-commerce sono del tutto pronti ad ospitare utenti che navigano da smartphone. Al contrario, molti brand stanno rivoluzionando tutto il mercato digitale scegliendo di utilizzare dei siti pensati prettamente per il mobile.

Abbiamo già visto come l’utilizzo di Internet in generale è passato dai computer desktop ai dispositivi mobili. Oggi rappresenta più della metà di tutto il traffico web ed è un trend in crescita. Ma è una sorpresa che quando si tratta di shopping online, i dispositivi mobili non siano ancora stati premiati. Gli acquirenti online preferiscono ancora acquistare da desktop a causa della pessima esperienza di acquisto da dispositivo mobile.

Tuttavia, le aziende stanno facendo del loro meglio per offrire la migliore esperienza di acquisto. Nel 2016 sono stati raccolti quasi 230 euro dalle transazioni online. È stato rilevato che, sebbene i dispositivi mobili rappresentassero circa il 60% di tutte le sessioni, la generazione di entrate rappresenta solo il 40% della quota totale. Da ciò si può concludere che lo shopping mobile sta accelerando e continuerà a crescere nel 2018.

Trend Ecommerce 2018 Mobile

Il futuro è nei servizi basati su abbonamento Premium

I servizi basati su abbonamento hanno dimostrato che può essere efficace sia per i clienti che per le aziende. Proprio come Amazon ha fatto con Amazon Prime oppure Asos con Asos Premium. Questa soluzione offre flessibilità agli utenti e vendite ricorrenti per le imprese. Nel 2016 i servizi basati su abbonamento hanno rappresentato oltre 157 miliardi. Si prevede che nel 2019 sarà di oltre 201 miliardi. Non solo i servizi, anche i prodotti possono essere venduti in abbonamento. Il Dollar Shave Club ha raccolto 615 milioni in soli 5 anni vendendo rasoi in abbonamento.

Personalizzazione del prodotto e shopping personalizzato: chi acquista nel 2018 vuole sentirsi unico

L’esperienza di shopping personalizzata è già una realtà, tuttavia, sarà ancora maggiore nel prossimo anno. Banner, remarketing su Facebook, email marketing, ecc. fanno parte dell’esperienza di acquisto personalizzata. L’idea è di soddisfare i clienti con prodotti e servizi che sono più affini ai loro interessi e alle loro ricerche. Il tracciamento dei clienti e le loro abitudini di navigazione e precedenti esperienze di acquisto rappresentano una miniera d’oro per rendere l’acquisto su uno shop online davvero indimenticabile e trasformare l’utente in un cliente fidelizzato. Amazon, ad esempio, raccomanda prodotti simili a quelli acquistati in precedenza oppure prodotti affini che possono rendere davvero perfetto un acquisto. Nei prossimi anni vedremo ancora di più. L’attività di un e-commerce dovrà soddisfare maggiormente il cliente in base al suo interesse individuale. Ogni piattaforma agirà in modo diverso per i diversi clienti.

Con l’avanzare della tecnologia, inoltre, la personalizzazione del prodotto è diventata più accessibile e più semplice. I consumatori oggi desiderano prodotti personalizzati per qualsiasi cosa, dai regali alle scarpe, agli oggetti per il trucco e ai mobili. I prodotti personalizzati danno un senso di proprietà perché i clienti creano i propri prodotti. Inoltre, aggiunge valore al prodotto stesso, quindi i clienti molto probabilmente saranno disposti a pagare di più per avere un prodotto personalizzato.

SalvaSalvaSalvaSalva

Shares