Instagram: dalle passerelle al feed

Instagram dalle passerelle al feed
Tempo stimato di lettura: 3 minuti, 43 secondi
Pubblicato il 18 dicembre 2017

Instagram è un posto fantastico! Ammettiamolo, qualunque sia il nostro interesse su Instagram troviamo sempre un feed ricco di contenuti che ci fanno impazzire.

Instagram ha festeggiato il 26 settembre gli 800.000 utenti! Un dato che dovrebbe interessare molte aziende, sopratutto quelle che si muovono in settori come food, fitness, beauty e fashion.

Settori Instagram più attivi

La comunità delle “amanti della moda” è stata la prima probabilmente ad interessarsi ad Instagram con entusiasmo. Questa piattaforma infatti è riuscita a cambiare il modo in cui le persone vivono la moda e non solo.

Fin dal momento del suo restyling, Instagram si è spogliato dai vecchi colori per creare una piattaforma che metta in risalto i contenuti che gli utenti stessi pubblicano. Vuole essere una “finestra” sul mondo della persona o del brand che lo utilizza ed è per questa spontaneità e libertà che Instagram si afferma sempre di più tra i giovani ed è diventato ormai fondamentale in una strategia di comunicazione digitale insieme a Facebook.

Libertà di esprimersi, libertà di creare, che sia nella moda o nel food o in un altro settore ancora, è questo che le persone vogliono.

In questo articolo ho approfondito la ricerca sull’utilizzo di questo canale con un focus particolare per il settore della moda. Un po’ per passione personale, un po’ perché effettivamente questo settore è stato tra i primi a prendere il sopravvento su Instagram ho trovato numeri sconvolgenti nonché dati utili a chi gestisce la comunicazione di brand di moda online.

La moda e Instagram sono strettamente collegate in questo momento. Non so se l’una riuscirebbe a vivere senza l’altra, e viceversa, al giorno d’oggi. Eva Chen, Head of Fashion Partnerships di Instagram

instagram-moda-influencer-numeri

Come dicevo poco fa, Instagram ha cambiato il modo in cui le persone vivono la moda. È un evento globale che si svolge sempre, 24 ore su 24. Le persone accedono a Instagram per essere ispirate, per scoprire le ultime tendenze e gli stili emergenti, per “sbirciare” i look più in voga tra le star o le influencer come Chiara Ferragni.

Instagram consente alle aziende di raccontare la storia del proprio brand attraverso le immagini.

È una vetrina creativa a disposizione dei brand che permette un forte coinvolgimento della propria comunità attraverso immagini, video, storie e dirette. Infatti le foto su Instagram vengono percepite come 2,8 volte più fantasiose e 2 volte più creative rispetto alle altre piattaforme.

Non a caso durante la Fashion Week di Milano c’è stato un boom di 10milioni di interazioni!

Ecco perché Instagram è il luogo perfetto per un brand del settore della moda che vuole comunicare la propria originalità, creatività e la sua personale visione del mondo.

instagram-unavetrinacreativa-lauradevincenzo

Quali sono i fattori chiave del successo su Instagram?

Oltre a creare efficaci campagne di advertising, ecco 5 semplici consigli che posso darti per gestire al meglio la comunicazione di un brand su Instagram (consigli validi per qualsiasi settore in cui il brand si muove):

  1. Usa le inserzioni di Instagram per incrementare la notorietà del brand e spingere la community a compiere un’azione: scegli bene il tuo obiettivo tra inserzioni con foto, inserzioni video, inserzioni carosello, inserzioni nelle storie;
  2. Sii coerente con la marca: una volta che hai identificato il tone of voice del brand cerca di comunicarlo in maniera coerente sia con i contenuti visual che con quelli testuali;
  3. Racconta una storia: oltre alla scelta del formato migliore per comunicare è importante anche che la tua strategia di comunicazione abbia un messaggio semplice e chiaro;
  4. Occhio all’originalità: essendo Instagram un social frequentano da una comunità molto giovane e soprattutto attenta alle tendenze è bene che i tuoi contenuti sia molto creativi ed originali. Questo ti aiuterà ad ottenere un impatto sicuramente più forte e a non passare inosservati;
  5. Hashtag, quali scegliere? La selezione di hashtag è molto importante. Ti consiglio di sceglierne almeno una 30ina da alternare a blocchi di 10 sotto i vari contenuti che pubblichi. Dalla mia esperienza posso dirti che più un brand è famoso, vedi Gucci o Fendi, meno hashtag generici utilizza. In genere questi brand inseriscono hashtag di campagna, di collezione e del brand stesso, non quelli generici come #fashion o #style che invece sono i preferiti dei piccoli brand. Il mio consiglio è quindi di fare una selezione che sia un giusto mix tra hashtag di campagna e hashtag non troppo troppo generici (altrimenti rischi che i tuoi contenuti finiscano in un mega calderone, cosa alquanto inutile e mio parere).

Spero di averti dato qualche utile informazione per la gestione della comunicazione di un brand di moda e non solo su Instagram. Se ti è piaciuto l’articolo, condividi ☺️

Shares