Freelance: 7 metodi per rispettare le scadenze

Immagine originale tratta da Fotolia
Tempo stimato di lettura: 2 minuti, 56 secondi
Pubblicato il 31 maggio 2012

Se sei un Freelance e ti senti perennemente col fiato sul collo, il sito web deve essere consegnato entro tre giorni lavorativi, o la realizzazione grafica di un logo deve essere pronta entro sera, non scappare. Ho qui sette consigli su come affrontare il problema.

Non so te, ma a volte mi chiedo se ce la farò mai a terminare quel sito per il cliente importante entro la fine del mese evitando così di applicare uno sconto, nel momento del saldo, per un’eventuale ritardo.

Ognuno di noi ha una storia simile da raccontare che tu sia webdesigner, programmatore o grafico, ti troverai sempre di fronte ad una lotta contro il tempo.

Con questo articolo voglio darti sette buoni consigli su come far rispettare le scadenze.

Stendi su carta un tuo piano.

Questa operazione può sembrarvi banale, ma è la prima regola, sapersi programmare. Segnati in un’agenda, o se usi il computer (io con il Mac uso Ical), tutti i passaggi o le fasi specifiche del progetto fino al momento della consegna. Tieni conto che se lavori in un team, un membro di esso si possa ammalare, quindi annota anche chi può prendere in mano il suo lavoro in maniera tale da non rimanere sorpreso.

Vita privata

Ognuno di noi ha una vita personale, chi ha una moglie con un bimbo, chi ha un amicizia da non trascurare, è giusto “curare” anche l’aspetto relazionale umano. Chi non tiene conto di questo fattore può trascinare i suoi problemi famigliari all’interno del lavoro e questo non va bene. Questo punto poi si concilia molto con il lavoratore freelance “casalingo”.

Sii sicuro di te stesso

Hai bisogno di portare a casa il lavoro a tutti i costi? Hai solo tre giorni di tempo per terminarlo? Se hai detto si,  devi essere davvero sicuro che tu e il tuo team riusciate a rispettare la promessa, altrimenti, ne va a discapito la tua credibilità nei confronti del cliente e dei  collaboratori stessi.

Fai il punto della situazione

Un metodo per tener fronte alla pressione della scadenza che incombe è quello di fare ogni tanto il punto della situazione per vedere se tutto è sotto controllo e interrogandoti se il margine che hai ottenuto da una fase del lavoro puoi adoperarla come bonus per le fasi sucessive.

Non sottovalutare il lavoro

Può capitare di dire che questa operazione piuttosto dell’altra sia più semplice e quindi posso eseguirla più avanti. Niente di più sbagliato.Di fronte ad una scadenza imminente bisogna essere efficienti senza dilungarsi in virtuosismi tali da portarci a sforare i tempi.

Nascondi l’orologio

Se sei un creativo puoi rischiare di perderti nei dettagli e in piccoli particolari di un progetto particolarmente impegnativo. Non c’è nemico più grande che non sia il ticchettio dell’orologio.

Alt! Riposa e recupera

Non saltare mai i pasti, non diventare uno zombie. Evita di ingozzarti di snack o merendine non farete altro che appesantirvi di fronte al monitor. Dormi ad orari decenti, non fare le due o le tre di notte davanti allo schermo e nemmeno dormire fino alle dieci di mattina. Essere più attivi e svegli ti permetterà di commettere meno errori. Calcola che ad ogni errore da revisionare corrisponderà ad una perdita di tempo ulteriore e ad un carico maggiore di lavoro. La creatività va  “curata” e non “trascurata”. E se ti ammali, organizzati in modo da non trascurare la tua salute.

Tu invece come ti comporti con i tuoi clienti di fronte alle scadenze?

Come organizzi il tuo lavoro?

Quali sono le applicazioni web che usi per pianificare il tuo lavoro?

Shares