5 clienti che metteranno in dubbio il tuo progetto Web

Immagine originale tratta da Fotolia
Tempo stimato di lettura: 5 minuti, 22 secondi
Pubblicato il 20 marzo 2015

“Ah ma che bella giornata di sole”

Amo iniziare così la mattina, positiva e propositiva.

DLING DLONG ♩ ♬

Pronta per il primo appuntamento della giornata e sfoggio il mio sorriso migliore. Una tipina tutto pepe ha bisogno di un logo. Lo vuole quadrato, no tondo, no triangolare, a colori ma anche in bianco e nero, “tanto, che ci vuole?”

AHHHHHHHHHHH!

Non sono le idee confuse ad aver scaturito il mio urlo, il cliente può non averle chiare e noi esistiamo proprio per supportarli e guidarli. Ma l’affermazione “Che ci vuole?” fa salire la carogna. Creare un logo non è un gioco da ragazzi: serve un’idea creativa vincente realizzata poi con una grafica a regola d’arte. É il primo biglietto da visita del Brand, il primo strumento che ne racconterà la storia e lo renderà riconoscibile. Quindi caro Cliente il rispetto per il valore del lavoro altrui prima di tutto e tratterò il tuo Brand come il bene più prezioso al mondo.

DLING DLONG ♩ ♬

Mi sistemo i capelli e sfodero nuovamente il mio sorriso. Ecco che l’imprenditore finalmente si decide a fare il sito Internet. Dice che se costa troppo suo nipote “smanettone” lo fa su Facebook.

AHHHHHHHHHHH!

Finalmente anche le PMI hanno compreso l‘importanza della presenza on-line e di questo ne sono felice. Ma le parole sito+facebook+nipote tutte insieme mi hanno creato del malessere immediato, anche a te? Facebook è un Social Network e come può essere venuto in mente a qualcuno che possa essere un sito? Forse c’è un po’ di confusione ma c’è anche un rimedio: far vedere le differenze e spiegare le cose con parole semplici e comprensibili (alle volte siamo troppo tecnici pure noi…). Ma tuo nipote, cugino, che è solo uno smanettone e non un professionista no, non me lo nominare per favore. Affidati a chi è competente e sono anni che è sul mercato, vedrai che raggiungerai gli obiettivi.

DLING DLONG ♩ ♬

Io non smetto di sorridere e guarda che cliente elegante è entrato in agenzia. Lui ha l’idea del secolo, dice, e soprattutto può darmi giusto 2 informazioni sommarie, tutto il resto è top secret ⊙_☉

NAAAAAAAAAAAAAAAHHH!

Partiamo dal presupposto che potrebbe anche avere una bella idea, non lo metto in dubbio. Per poterla sviluppare però dovrò farla mia, conoscere tutti i dettagli per poter creare una strategia che funzioni. Sono disposta a firmare al cliente qualsiasi incartamento sulla privacy per dimostrargli la mia buona fede. Ecco Cliente fai lo stesso anche tu, fidati e affidati, il mio interesse è aiutarti e portarti al successo, non trasformarmi in Amelia della Disney.

DLING DLONG ♩ ♬

Dai questa è la volta buona, lo sento. Che uomo distinto wow. Cosa mi dice? Il progetto è NO BUDGET ma ha tanta visibilità.

SIGH SIGH ಥ_ಥ

In questo caso addirittura piango e non mi dilungo nemmeno tanto. I lavori si pagano e si pagano il giusto. La visibilità possiamo crearla noi a te, se c’è budget ovvio. Non so se lo hai dimenticato ma paghiamo le bollette come te e probabilmente se vengo nel tuo negozio non porterò a casa le scarpe (ad es.) se ti proponessi un #selfie sui miei canali Social. Chiaro il messaggio?

DLING DLONG ♩ ♬

Siamo solo al pomeriggio, ce la posso fare. Va che bel ragazzo e come si esprime forbito. Ah, vuole un evento innovativo, tigri, unicorni rosa e lo vuole per settimana prossima??

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

Amo organizzare eventi e se sono out-of-the-box ancora meglio, per cui fin qui tutto bene. Ma, a parte le richieste non realizzabili se non a fronte di budget a 6 zeri che spesso non ci sono e quelli irrealizzabili perché uscite da un fumetto… perché non ti sei mosso per tempo? Un evento richiede una lunga pianificazione dove nulla è affidato al caso e anche piani di riserva A, B, C,….Z. Vuoi davvero un evento sensazionale? Il giusto tempo è necessario e anche il budget, come sempre.

DLING DLONG ♩ ♬

Ho bevuto 10 caffè e imperterrita insisto a sorridere. Questo cliente ha anche la faccia simpatica. “Voglio stare primo su Google e tutti gli altri sotto. Lo conoscerai qualcuno dentro a Google, no??!!”

SDENG SDENG!!! (Testa VS Muro)

Adoro il fatto che il cliente sappia quanto sia importante essere visibile sui motori di ricerca ma probabilmente ignora (anche io fino a qualche anno fa non ero erudita sul tema) che per posizionarsi esistono tecniche SEO che richiedono tempo, fatica e competenze specifiche. Per me se vuole può anche provare a chiamare Google, la mattina dopo sono quasi sicura di doverlo svegliare dopo una notte con la musica di attesa e propongo il nostro servizio ツ

DLING DLONG ♩ ♬

Ultimo appuntamento della giornata, dai che ci siamo. Una bellissima ragazza, vestita di tutto punto e griffata anche nello smalto. Nessuno la segue sul suo profilo Instagram e addirittura i vestiti se li compra lei. “Si possono comprare i follower?”

VOGLIO LA MAMMAAAAAAA 🙁

É una fashion blogger con un blog e anche belle foto. Peccato che non abbia alcuna strategia, i post non si posizionano, le icone social sono introvabili e gli hashtag non sa cosa siano. Qui urge una consulenza oppure la gestione del lavoro in outsourcing. Ti prego, davvero ti prego, i follower un tanto al kg no! Sono fake o se non lo sono comunque non interagiscono o non sono in target. Impara a comunicare, a interagire e ad apprezzare ogni singolo like. Per tutto il resto ci sono i Community Manager.

Sono giunta alla fine della mia giornata, un po’ stanca che dici? Ma a parte tutte le battute sopra sono ancora contenta e no non sono pazza. Sai perché? Perché ad ogni problema so che è possibile trovare una soluzione e che è compito nostro “istruire” i clienti. Già perché loro sapranno più di noi sul loro business ma magari nulla di Marketing, Comunicazione, Social Media, etc…

Riprendo a sorridere e lo farò ancora quando suonerà di nuovo quel campanello. Sarò più felice quando i clienti si presenteranno con umiltà, riconoscendo il valore del nostro lavoro e si lasceranno guidare.

A tal proposito vorrei lasciarti 2 chicche da utilizzare:

  1. Questo post di Webhouse dove, grazie all’impatto visual, i clienti possono capire immediatamente quali domande non fare
  2. Il mio video dove so già che ti immedesimerai al mio posto, che ti strapperà un sorriso e che puoi far vedere ai tuoi clienti spiegando che la soluzione la troverai, sempre.

Ora tocca a te: aspetto le tue avventure nei commenti e se sei un potenziale cliente scrivimi come possiamo aiutarti al meglio.

Non vedo l’ora di leggerti!

Shares