3 consigli utili per gestire il blog aziendale

Tempo stimato di lettura: 2 minuti, 5 secondi
Pubblicato il 30 gennaio 2018

Come si gestisce un blog aziendale? Scopriamolo insieme iniziando da qualche informazione in più su questo fantastico canale di comunicazione!

Il blog – contrazione di web-log=diario in rete – nasce verso la fine degli anni Novanta e conosce un grande successo nei primi anni Duemila, quando viene utilizzato dai primi pionieri dei diversi settori che si fanno conoscere e sfruttano la crescente popolarità negli anni a venire, raggiungendo il suo apice nel 2007. Negli ultimi anni ha ricevuto più declinazioni e spesso viene incorporato in siti aziendali sotto la sezione news o chiamato semplicemente “blog”.

Non tutti i prodotti e aziende si prestano alla realizzazione di blog, questa è una considerazione che va fatta sin dall’inizio. Se non ci sono contenuti da comunicare attraverso un articolo, forse è meglio scegliere un altro canale come per esempio la newsletter, un uso particolare dei Social o dei contenuti gratuiti da inserire sul sito o su landing page dedicate come guide scaricabili, e-book, manuali o infografiche.

Ma veniamo ai consigli utili per gestire il blog aziendale:

1) Topic

Ovvero come cercare argomenti da trattare in linea con gli interessi del target dell’azienda. Per decidere di che cosa scrivere è necessario trovare un punto di raccordo tra l’obiettivo dell’azienda e la personalità da scrittori che è in noi. Non si smetterà mai di studiare, informarsi e conoscere gli argomenti che andremo a trattare, soprattutto se sono nuovi e con i quali non abbiamo dimestichezza. Si consiglia di non affidarsi solo a internet ma rivolgersi a fonti autorevoli come paper e ricerche universitarie e di consultare materiale cartaceo che in quest’epoca di web 3.0 spesso viene demonizzato o peggio dimenticato.

2) Tone of voice (TOV)

Oltre a decidere che cosa vogliamo comunicare, il “come” è uno degli aspetti da prendere in considerazione da subito. È importante scrivere bene, in modo corretto ma anche dettagliato, approfondito ed esaustivo. Il nostro TOV deve essere distintivo tra tanti e rendere il brand unico, per poter comunicare con personalità e rispecchiare il brand e il target al quale ci si rivolge. Una volta deciso il tono, bisogna mantenerlo coerentemente in tutti gli articoli.

3) Immagini: come scegliere quelle da utilizzare?

Premettiamo che non è possibile usare qualsiasi immagine perché molto spesso sono coperte da copywright. Consigliamo quindi di consultare i siti con database di foto in free download come All the Free stock dove si possono scaricare anche i video o Pexels, tra le più utilizzate. In alcuni casi si possono creare dei mockup a seconda della specificità di ciò che si sta trattando.

Shares