WordPress 4.0: Cosa cambia realmente? Poco

WordPress 4 Benny
Tempo stimato di lettura: 3 minuti, 1 secondo
Pubblicato il 8 settembre 2014

Dopo mesi di rilasci di versioni beta ed RC, è arrivata finalmente la versione 4.0 di WordPress ma… Che cosa è cambiato realmente?

Non è un caso che i commenti che meglio descrivono la realtà dei fatti in questo momento siano del tipo:

È solo una mia impressione o sembra più una versione 3.10?

oppure

Qualcuno ha fatto confusione con la numerazione e siamo giunti alla 4.0?

e via dicendo.

Frasi che lasciano poco all’immaginazione e che mi sento di condividere in toto. Se infatti l’avvento della versione 3.0 aveva portato alla svolta con l’introduzione dei custom post type e l’elevazione di WordPress da piattaforma di blogging a CMS, lo stesso non si può dire in questo caso.  I cambiamenti apportati infatti sono davvero minori, e si confanno ad un normale upgrade con un occhio strizzato alla UX. Vediamo quindi cosa è stato introdotto di nuovo.

Miglioramento della Libreria Media

WordPress 4 Media

Il cambiamento più vistoso a livello di UX si nota guardando la nuova Libreria Media. Oltre alla visualizzazione classica delle versioni precedenti (a sinistra) è stata introdotta la visuale a scacchiera che permette di avere una visione più completa ed immediata delle immagini disponibili. Anche l’interfaccia della singola immagine è stata migliorata (si apre ora in finestra), tuttavia non vi è traccia di migliorie tecniche o funzionalità aggiuntive.

Miglioramento dell’area dedicata ai nuovi plugins

Un altro piccolo miglioramento si può trovare nell’area dedicata ai nuovi plugins. Oltre ad una visualizzazione più gradevole, sono state introdotte un paio di novità degne di nota:

  1. La possibilità di recuperare i plugin preferiti del proprio account di wordpress.org
  2. La possibilità di avere a disposizione finalmente tutte le informazioni relative al plugin senza uscire dal pannello di amministrazione

L’editor visuale si espande e ti segue…

Poco altro da aggiungere per quanto riguarda l’editor visuale. Ora quando si scrolla verso il basso la barra ti segue e l’editor si espande. Di conseguenza è stata rimossa la possibilità di ridimensionare il box di testo dell’editor. Tutto sommato la modifica, seppur minore, è effettivamente utile. Soprattutto su schermi “schiacciati” sulla verticale infatti capitava spesso di dover fare su e giù (per esempio per inserire dei media).

wp-4-editor

…e i video compaiono in anteprima

Copiando ed incollando un video di Youtube (o di tutti gli altri oEmbed supportati) ora apparirà direttamente l’anteprima del video stesso nell’editor. Da un lato si rivela molto comodo per l’inserimento on-the-fly di elementi esterni, dall’altro, ad ora, non ho ancora visto la possibilità di fare alcuna personalizzazione per quanto riguarda misure, autoplay ecc ecc…

WP 4.0 Embed Video

Installazione (e non solo) in lingue diverse

Con la versione 4.0 di WP diventa possibile, senza l’uso di plugin esterni, scegliere in che lingua mostrare il pannello di amministrazione (Impostazioni -> Generali -> Lingua del sito). Allo stesso tempo è possibile scegliere direttamente la lingua predefinita anche al momento dell’installazione del CMS:

Configurazione lingua predefinita

Okay lo so che lo stai pensando, non è una rivoluzione epocale, anche perchè difficilmente capita di dover andare a modificare in corso d’opera la lingua madre del sito. Tant’è, sicuramente meglio poterlo fare che non. Qualcuno parla di “huge improvement”, mi sembra un filino spinta come affermazione…

Un paio di tecnicismi

Se da un lato è stata aggiunta la possibilità di raggruppare i widget in sottopannelli all’interno del customizer, dall’altro l’unica notizia degna di menzione dal punto di vista più tecnico è il potenziamento delle query per consentire di ordinarle per più parametri. Vi lascio il link per chi volesse approfondire: http://bit.ly/WfKMJg

Benvenuto Benny!

Alla luce di tutto ciò, è evidente come anche l’upgrade dalla versione 3.9.3 alla 4.0 verosimilmente (date le pochissime modifiche “tecniche” apportate) non causerà grossi problemi. Ne va da sè che un backup di sicurezza prima di procedere è d’obbligo. Benvenuto Benny!

Shares