Tu che classe di SEO sei?

SEO e GdR, roba da Nerd?
Tempo stimato di lettura: 4 minuti, 54 secondi
Pubblicato il 14 febbraio 2013

Attenzione! Quello che state leggendo è un articolo ad alto contenuto nerd. Per chi non avesse mai sentito parlare di giochi di ruolo, Dungeon&Dragons e dadi a 20 facce prego prendere scheda del personaggio e penna.

Questo post è nato come riflessione di inizio anno su dove sta andando la SEO nel 2013, e quale differenziazione di competenze richieda il mercato attualmente. Il  problema è che mentre stai lì a pensarci, sotto la doccia – o bloccato con Batman Arkham City a capire come diavolo lanciare tre volte veloce il batarang, c’è qualcuno che sta già mettendo nero su bianco (e con molta più professionalità) i concetti che ti ballano in mente.

La tua mente da nerd bruciato inizia a lavorare in background e pensi: che diavolo, con tutti i problemi che affronta un SEO bisogna essere multi-classe. Classe. Personaggio. GDR…

Ed eccoci qua. A capire, con le proprie competenze, a che classe di SEO appartenere.

Tu quale sei?

p.s. Ai nerdacci di alto livello: le classi sono quelle di D&D 3.5 , la quarta edizione non la riesco a digerire. Sarò vecchio.

Scegli la tua classe SEO!

SEO guerriero

Così come il Guerriero nei GdR è il personaggio “tradizionale” , allo stesso modo si sente il SEO di ogni giorno: un combattente che affronta una SERP dopo l’altra, fino a quando la sua spada – o la sua tastiera – non sarà spezzata.

Il SEO guerriero è la base di tutto, c’è anche un famoso manuale inglese intitolato così (non è un manuale di D&D eh..).

SEO Barbaro

L’estremizzazione del guerriero, molto più violento e senza regole. Il cliente che paga una volta ogni morte di Troll è un ottimo motivo scatenante della furia barbarica, ma il vero Conan della SEO è colui il quale spamma senza pietà, brutale, feroce e senza fare troppi complimenti.

Poi se ne vanta con i suoi amici barbari alla taverna sotto casa, ruttando poderosamente per la troppa incetta di backlink.

SEO Bardo

Il copywriter del gruppo. Sempre sottovalutato dagli altri del party, è un’anima gentile che canta in grazia del Re Contenuto e fa dello storytelling la ragione del suo viaggio in SERPlandia. Eppure è lui che sorregge lo spirito del gruppo e solitamente parla con eloquenza con i forestieri che incontra.

Il mio primo personaggio di D&D era un bardo, però è morto malissimo. Beh, roba anni ’90; nel 2013 saper raccontare è importante!

SEO Chierico

Quello che toglie le castagne dal fuoco, imprescindibile in ogni party di professionisti che si rispetti. Solitamente il SEO Chierico si prende in consegna i casi – i siti – più disperati e spende tutto il suo potere per riportarli in vita nelle SERP. Spesso si trova a dover sistemare i casini combinati da un SEO barbaro o da un SEO ladro, ma all’occorrenza sa picchiare pure lui.

Dopo il bardo, ho quasi sempre avuto personaggi Chierici. Il mix fra crocerossina e abilità di menare è un must.

SEO Druido

Il Druido punta allo sviluppo della foresta, così come il Devoloper a quello di un buon codice. Sarà che quasi tutti i programmatori che ho conosciuto sono un po’ hippy, un po’ capelloni, un po’ anarchici – ma un SEO Druido è sempre indicato nel party quando si vuole creare la struttura di un sito solido, come una vecchia quercia.

Il loro pet è di solito il Pinguino di Linux.

SEO Ladro

Intendiamoci, parte dei clienti potrebbe pensare che chi fa questo mestiere sia un po’ ladro, perché lavora con qualcosa di intangibile, una nebbia di codici ed espressioni che nemmeno il linguaggio segreto di qualche Gilda. In realtà il vero “ladro” del gruppo è l’incallito Black Hat che opera fuori dalla legge di Google.

Non è detto che sia di cattivo allineamento, anzi: di tanto in tanto uno scardinatore di algoritmi torna utile.

SEO Mago

Il Mago è alla base di ogni team che si rispetti, così come il guerriero. Si tratta del concetto che la SEO debba legarsi al Web Marketing. Sono due facce della stessa moneta, e questa gira quando il business va a gonfie vele. Parte dei clienti potrebbero mal interpretare il significato di SEO Mago, pensando si tratti di una sorta di incantatore in grado di aggiustare tutto con lo schiocco di dita.

La colpa è da attribuire a quei SEO che più che studiare la magia del Web Marketing si fermano ai … trucchetti di illusionismo.

SEO Monaco

Il Monaco della Search Engine Optimization ha sviluppato una pazienza ancestrale nel trattare con i clienti, grazie alle sue abilità di Santo Commerciale. Tutti i freelance dovrebbero prendere esempio dal suo misticismo stoico nell’affrontare i demoni dei nuovi aggiornamenti del Deva supremo, Google.

Spesso viene confuso con i guru ciarlatani i quali, al contrario, hanno la pazienza di una mosca quando vengono messi alla prova.

SEO Paladino

Il White Hat per eccellenza della compagnia. Il suo obiettivo è salvare la SEO dai Ladri della Gilda Black Hat, e anche capra e cavoli. La sua spada è la sua fede in Google, il suo scudo tutti i tool di segnalazione scraper di Mountain View.

Si dice che abbia avuto più di un prurito all’annuncio dell’inquisitoriale “RINNEGA LINK” (disavow tool).

SEO Ranger

Il Ranger dell’ottimizzazione sui motori di ricerca esplora le nuove terre del social media cercando un punto di contatto fra i due mondi. E’ un avventuroso professionista che lavora in solitaria, ma non può fare a meno dei suoi uccellini blu di segnalazione per scambiarsi informazioni con gli altri Ranger.

Un po’ tutte le altre classi dovrebbero IMHO, prendere ad esempio il suo spirito di iniziativa.

SEO Stregone

Il SEO Stregone è un istintivo, uno sperimentatore. Alcuni personaggi di questa classe sviluppano un certo gusto estetico e guardano al Web Design come una soluzione per l’usabilità SEO, altri partono dalla loro capacità grafica per gettarsi con medesimo estro nell’ottimizzazione.

Tutti i SEO Stregoni sono sperimentatori, ma non tutti gli sperimentatori hanno il gusto dei SEO Stregoni.

Allora, hai deciso la tua classe 🙂 ?

  • Davide De Maestri

    Da oltre 7 anni, ma non ditelo in giro, stregone in game e (da molto meno) SEO stregone come da descrizione, totalmente azzeccata. Sarà un caso, sarà la magia, saranno i draghi…

  • pennamontata

    Senza aver letto l’autore, sapevo già chi fosse 😉

  • Assolutamente SEOMago, come sono di solito il Mago o il Warlock nei GDR, anche se mi piace anche un pò sperimentare 😉

  • Grandissimo Benedetto, da incallito giocatore di ruolo ho apprezzato tantissimo il tuo post! Dove mi collocheresti il SEO Negromante?

  • Davvero un bell’articolo Benedetto! 🙂
    Penso che solo tu potevi trovare un parallelismo tale! ^_^

  • Bellissimo. Dato il dado, posso aggiungere il SEO Planeswalker? Colui che domina la SEO e che si aggiorna in continuazione dando valore aggiunto a tutti i contenuti (anche a quelli non suoi!) con un solo tocco o con un solo commento? Ce ne sono tantissimi così.

  • Benedetto sei uno dei pochi visionari rimasti nella SEO 😀

    • LOL grazie Danilo 😀
      Si dice matti comunque, ma ti ringrazio ancora per la tenerezza dell’espressione 😛

  • Flavio Mazzanti

    Benedetto Bardo da Roma! potrebbe essere un bel nome di battaglia! Comunque giù il cappello per l’articolo.. 😀

  • SEO Druido senza dubbio 🙂 solide basi per solide realtà

Shares