Ti consiglio 3 libri… di Web Copywriting e Scrittura Creativa

Tempo stimato di lettura: 2 minuti, 38 secondi
Pubblicato il 23 marzo 2012

Eccoci al secondo appuntamento con la Rubrica di Webhouse “Ti consiglio 3 libri”.

Questa volta abbiamo puntato su un tema che sta riscuotendo molto successo: il web copywriting (o web writing), cioè l’arte di scrivere contenuti adatti al web. Il professionista che abbiamo scelto per consigliarvi i tre testi di oggi è un esperto del settore ed è conosciuto grazie al suo blog: My Social Web. Ecco come si presenta Riccardo Esposito:

Sono un webwriter e dal 2008 mi guadagno da vivere scrivendo per blog, siti e portali. La mia storia? Sono un antropologo prestato alla rete: dopo 5 anni di Scienze della Comunicazione (La Sapienza di Roma) e 3 anni di agenzia stampa ho abbandonato la carta stampata per le pagine web. Un salto di qualità, ovvio!

Vivo ad Anacapri, Isola di Capri, e lavoro come webwriter freelance. I miei strumenti di lavoro? Soggetto, verbo, complemento, qualche avverbio e pochi aggettivi. Tastiera e monitor sono il mezzo, il fine è raggiungere il target. Il mio motto? Se qualcuno non capisce quello che hai scritto è colpa tua, non sua!

Anche a Riccardo abbiamo chiesto quali sono i tre libri che consiglierebbe assolutamente a chi vuole intraprendere questo mestiere e le sue scelte sono davvero degne di nota! Ecco cosa ti consiglia Riccardo!

Content Management

a cura di Alessandro Lucchini

Non è l’ultimo libro uscito in libreria ma è un testo fondamentale, una solida base per chi lavora in questo campo. Si va dal giornalismo online alla progettazione dei contenuti, fino alle prime regole da seguire per migliorare la leggibilità dei testi.

È un testo ideale per chi si sta affacciando nel mondo del webwriting, ma anche per i professionisti che vogliono approfondire argomenti specifici. È un libro da leggere dalla prima all’ultima pagina? No, ho saltato alcuni capitoli perché non erano di mio interesse, ma è strutturato in modo da agevolare questi passaggi.

The Yahoo! Style Guide

La guida di Yahoo! è il mio punto di riferimento quando mi trovo faccia a faccia con il monitor. Tanti sono gli argomenti trattati in questa piccola Bibbia della scrittura online: identificazione dell’audience, stesura di una headline efficace, accessibilità, contenuti mobile-friendly, appunti SEO…

Rispetto a “Content Management” c’è una maggiore attenzione alla praticità del lavoro, a quei dettagli che fanno la differenza in un testo di qualità. Facile da consultare (anche se è in lingua inglese), un po’ meno da leggere prima di andare a letto.

 

Le città invisibili

di Italo Calvino

Perché citare un altro testo per gli addetti ai lavori, uno di quelli che puoi facilmente trovare con una ricerca su Google? Meglio un titolo come “Le città invisibili” di Italo Calvino, perfetto per raffinare l’arte dello storytelling!

In questo libro Marco Polo racconta al Kublai Kan, imperatore dei Tartari, le città che incontra nei suoi viaggi. Sono città fantastiche, città fatte di simboli, miti, visioni oniriche che Marco Polo descrive con grande attenzione ai particolari. Particolari che incantano, rapiscono la tua attenzione. Proprio come vorresti fare tu con i tuoi lettori! Ti assicuro che il mio modo di scrivere è cambiato (in meglio) dopo aver letto questo libro.

Grazie a Riccardo Esposito per il suo contributo! Tu che ne pensi di questa selezione? hai già letto uno di questi testi?

 

  • aledesign.it

    “The Yahoo! Style Guide” il più interessante ma purtroppo è in lingua inglese? Nessun volontario per la traduzione?

    • Ciao Ale 🙂

      E’ tutto in inglese, anche io (come Riccardo) me lo sono consultato molte volte e ti assicuro che è di facile comprensione! Devi avere una conoscenza dell’inglese media, ma è molto intuitivo!

      • aledesign.it

        LO DEVO PRENDERE…..finito quello di Maltraversi piglio questo di Yahoo… avrò il cervello in fibrillazzione poi ma vabbè…i vostri consigli van ascoltati più che mai! 😉

    • Ciao Ale!

      Non sono a conoscenza di una traduzione in italiano ma confermo il commento di Beatrice: è davvero facile da consultare!

      • aledesign.it

        che dici? lo traduco tutto con Google Translate? ahahah

  • Valentina Filacchione

    Riccardo, alzarsi la mattina e leggere qualcuno che ti ricorda le magie di Calvino fa sempre bene… 😀 Dovrei riprendere in mano qualche suo libro!

    • Ciao Valentina,

      Fai bene a riprendere Calvino, è un punto di riferimento! Ti consiglio anche “Il castello dei destini incrociati” del 1973: avanguardia pura!

  • F_Munda

    Caro Riccardo la ripetizione è la maestra di tutte le arti eheheh i miei amici preferiti sono proprio Italo e Jorge Francisco Isidoro Luis (Borges). Grazie anche a Beatrice per aver segnalato … saluti anche a Pennamontata che mi ha permesso di conoscerVi.

    • Grazie a te per aver letto l’articolo 🙂
      Il piacere è tutto mio!

      A presto!

      Beatrice

  • “.. Se qualcuno non capisce quello che hai scritto è colpa tua, non sua! !” la base della comunicazione aggiungerei!

Shares