Strumenti per le PMI: Promuovere i Business locali

Fotolia_79391572_Subscription_Monthly_MImmagine originale tratta da Fotolia
Tempo stimato di lettura: 6 minuti, 47 secondi
Pubblicato il 13 maggio 2015

Internet rappresenta una risorsa imprescindibile per le aziende, anche di piccole e medie dimensioni, che hanno ormai a disposizione, spesso gratuitamente, numerosi strumenti e piattaforme online sviluppate per pubblicizzare il proprio local business, per farsi conoscere e trovare da un numero sempre maggiore di clienti e per mantenere il contatto con gli stessi.
Negli anni in cui tutto è online, tutto è social, tutto è smart, il modo di fare business e di promuoverlo cambia rapidamente: bisogna adeguarsi, e possibilmente in fretta!

Se la regola “dove c’è concorrenza, c’è mercato” è alla base del know how di ogni imprenditore, altrettanto nota e fondamentale è la necessità di distinguersi positivamente o operare meglio rispetto agli altri, per essere competitivi e vincere ogni sfida.

Il mondo del web rappresenta per l’imprenditore 2.0 una risorsa da conoscere attentamente e da utilizzare al meglio. Google offre da diversi anni, in forma prevalentemente gratuita, un numero interessante di strumenti utili alla promozione di una attività locale, adesso concentrati in Google My Business. Inoltre, ci sono canali adatti a rafforzare la presenza online delle imprese, come  Yelp, Facebook Local, FoursquareTripadvisor: vediamoli!

mybusiness

Google My Business: un’opportunità per le imprese locali

Il colosso americano ha introdotto un pacchetto integrato di strumenti gratuiti che possono davvero aumentare le potenzialità di successo di una attività locale e rafforzarne sia la presenza online che la notorietà del brand.
Google My Business, il cui annuncio era stato dato a giugno 2014, riunisce in un unico sistema Places, Maps e le Pagine Business di Google Plus.

Principali vantaggi di Google My Business

Anzitutto, permette di creare una pagina Business su Google+ ed inserire una serie di informazioni utili per la clientela, a partire dall’indirizzo dell’attività locale che sarà automaticamente tracciato su Google Maps. Questo incrementa la visibilità dell’azienda, sia posizionandola in cima ai risultati sul motore di ricerca, sia rendendola fisicamente più facilmente raggiungibile dai potenziali clienti.

Una pagina aziendale deve anche contenere indicazioni sugli orari di apertura del negozio o della sede, badando a che siano sempre aggiornati anche con le eventuali aperture straordinarie, i recapiti telefonici, le offerte o gli eventi in programma. Si tratta di una bacheca virtuale completa su cui la capacità di presentare al meglio la propria attività locale va di pari passo con l’apprezzamento che si riuscirà così a conquistare nella propria clientela.

Negli affari, la comunicazione è tutto!

Occorre riempire la propria vetrina di contenuti di qualità, rendendo al meglio la descrizione dell’attività, dei prodotti in vendita o dei servizi offerti, dei concetti alla base del brand.
Altrettanto importante è la possibilità di coinvolgere gli utenti, che potranno lasciare delle recensioni (votando l’impresa, con un punteggio che va da 1 a 5 stelle) o richiedere informazioni o chiarimenti.

Altri strumenti web gratuiti per promuovere le attività locali

Se Google My Business, come recita lo slogan, ti mette in contatto con i tuoi clienti, ci sono altri strumenti importanti per pubblicizzare il proprio negozio o attività. Ecco alcuni esempi.

Facebook: lo strumento per le attività locali social

Facebook, il social network più utilizzato al mondo, amplifica la presenza online di una impresa. La creazione di un’annuncio richiede pochi passi e basterà prima creare una pagina aziendale su Facebook inserendo tutte le informazioni richieste tra le più importanti sarà sicuramente la via della nostra attività locale.

facebook_annunci_locali

Per la creazione di un annucio sarà sufficiente andare su Facebook Local Business , e seguire gli step suggeriti a seconda dell’obiettivo per la tua campagna, selezionare la pagina Facebook Aziendale o l’URL ed inserire le informazioni richieste, dopo la convalida da parte del team di Facebook inizieremo ad essere visibili al nostro target locale acquisendo potenziali clienti e geolocalizzarsi sulla mappa.

Uno dei fattori di ranking per Big G più importanti per le attività locali: Yelp

Google nell’aggiornamento dell’algoritmo Pigeon , pubblicato nel luglio 2014, ha dato più importanza alla mappa e directory di siti locali come Yelp. In molti casi, gli elenchi Yelp ora si collocano al di sopra del sito web aziendale.

Ad esempio, quando si esegue una ricerca sulla query [ristoranti roma], si deve scorrere oltre un risultato organico e tre liste mappa prima che si riesca a vedere la lista completa di tutti i siti web delle attività locali, in questo caso i ristoranti di roma.

yelp_google_map_loal_seo

Quanti potenziali clienti arriveranno scrolleranno fino al fondo della pagina per trovare il tuo sito web? Una percentuale probabile è di 1 su 10 pochi in confronto a quelli che molto più probabilmente andranno a cliccare sulla mappa o sulle liste (come nell’esempio) che sono più visibili nella parte superiore della pagina dei risultati di ricerca.

Yelp è una piattaforma americana nata proprio per promuovere i Local Businesses dando la possibilità ai consumatori di poter recensire la vostra attività (in positivo o in negativo) non solo con semplice testo ma anche con l’aggiunta di una foto, quindi più il vostro servizio sarà al top più avrete la possibilità di interagire con Yelp e i potenziali clienti.

Dopo una semplice registrazione gratuita, si può creare una pagina dedicata al proprio negozio e farsi notare dalla clientela, aggiungendo informazioni, orari di apertura, prezzi medi, url del vostro sito, rispondere alle recensioni, caricare foto e creare offerte da proporre ai vostri potenziali clienti tramite Yelp Business.

yelp_google_map_loal_seo_pagina
Molto simile è anche il concetto alla base di Foursquare, che offre un servizio a pagamento. Entrambi puntano a localizzare le attività e renderle maggiormente accessibili al pubblico, corredando le informazioni geografiche con quelle inserite dal gestore dell’attività e con i consigli degli utenti. L’effetto finale è una enorme cartina virtuale in cui cercare quello che si desidera, anche tenendo conto dell’opinione di chi ha già vissuto l’esperienza.

Quando si parla poi di opinione, non si può dimenticare Tripadvisor

Il sito e la sua app per smartphone e tablet è un vero must da consultare prima di scegliere in quale ristorante o albergo andare. Sono le recensioni degli utenti a determinare spesso il successo di un’attività (di ristorazione, ma il discorso è valido anche per altre tipologie di business locali) e non esserci è una sconfitta in partenza! Per una attività locale è fondamentale avere un profilo su Tripadvisor, senza trascurare l’importanza della sua gestione.

tripadvisor

Oltre ad essere uno strumento fantastico per interagire con i nostri potenziali clienti ci permette di posizionarci nelle ricerche organiche relative al nostro business locale, sfruttando la sua potenza (vedi immagine [ristoranti roma]).

Una notizia del 2013 inoltre, ci suggerisce come anche Tripadvisor sia diventato un punto di riferimento per i motori di ricerca, come ad esempio Bing che sta lavorando con TripAdvisor per mostrare le foto e i prezzi come strumento di confronto di in SERP compresi ristoranti, hotel e attrazioni (per ora solo negli Stati Uniti).

Le PMI e il web: l’importanza di una presenza positiva

Una delle regole fondamentali infatti da tener sempre a mente è che la propria presenza sul web, sotto il profilo aziendale, deve generare una cosiddetta brand reputation positiva, perché l’immagine e la considerazione che hanno gli utenti e i clienti di una determinata attività è il più efficace modo per promuovere il proprio brand e mantenere il successo conquistato.
Utilizzare dunque i canali come Google My Business, Facebook Local, Tripadvisor, Yelp e tutti gli altri strumenti a disposizione sul web, comporta la necessità di essere costantemente orientati ad una promozione del proprio business locale attraverso la costruzione di una immagine positiva ad esso collegata. Serve una presenza costante, serve l’interazione con i clienti (ad esempio, se ricevete una richiesta di informazioni o una recensione, positiva ma soprattutto negativa, è opportuno rispondere in maniera tempestiva, cortese e professionale), servono informazioni corrette e aggiornate.

Immagina la “soddisfazione di un cliente che prende gli orari dai tuoi profili online e poi trova il negozio chiuso? Le stesse considerazioni valgono per i contenuti: qualità elevata, ma soprattutto attendibile. Dobbiamo essere in grado di attrarre il cliente e invogliarlo a visitare la sede dell’attività, ma una volta raggiunto il primo obiettivo, la realtà dovrà essere all’altezza delle aspettative!

Al di là di queste considerazioni, internet è in continua evoluzione ed influenza inevitabilmente il modo di fare business e di promuoverlo. Alcuni meccanismi potranno sembrare forzati, ma con l’esperienza e con il tempo, la semplicità d’uso e i risultati daranno ragione agli sforzi.

Tu quale di questi strumenti utilizzi per il tuo business locale?

  • Doublentry

    Complimenti! Ho trovato questo post molto interessante e lo ho condiviso. Consigli molto utili.

Shares