Slack: un tool potente per facilitare le comunicazioni in team

slack-logo-color-
Tempo stimato di lettura: 5 minuti, 8 secondi
Pubblicato il 17 dicembre 2014

Utilizzando i social network costantemente ci siamo abituati a creare dei gruppi per tenerci in contatto sfruttando tutti i canali possibili, dai classici su Facebook, a Messenger, a WhatsApp, i gruppi facilitano il lavoro e la comunicazione, poi che gli argomenti siano frivoli come una cena o un compleanno o per casi più seri, come le comunicazioni all’interno di un team di lavoro fa poca differenza.

Il pregio di questi social è indubbiamente l’immediatezza nella creazione del gruppo, la certezza che al 90% (dire il 100% sarebbe più giusto ma un po di margine ci vuole!!) tutte le persone li utilizzano, la possibilità di renderli pubblici, privati e addirittura segreti, l’usabilità condivisa e conosciuta della piattaforma. I difetti invece sono di natura intrinseca; legati spesso alla velocità delle timeline, alla ricerca poco efficace di post o informazioni suddivise ad esempio per utente o per tag e un file sharing a volte difficoltoso.

Slack LogoOggi voglio parlarvi di uno strumento che reputo molto superiore a quelli sopracitati, specie nelle comunicazioni riguardanti un team di lavoro anche molto avanzate con file sharing o addirittura di snippet di codice!

Questo strumento è Slack, a prima vista a coloro più anzianotti e navigati e con un po’ di nostalgia potrebbe richiamare mIRC, ma in realtà siamo di fronte ad una chat con il turbo, evolutissima.

Slack infatti permette la creazione di Team, la suddivisione degli stessi in canali ad esempio tematici o per sottogruppi, collegare una miriade di servizi, tra cui Dropbox, Gdrive, Hangouts più molti altri, ricercare per tag e per messaggi preferiti qualsiasi conversazione, scambiare messaggi diretti e/o privati con membri del team, scambiare e lavorare su file o su parti di codice anche contemporaneamente.

Andiamo però con ordine:

Registrazione e personalizzazione utente e creazione del team

La creazione dei team avviene online direttamente dal sito di slack, dopo esserci registrati ed aver personalizzato la nostra scheda utente ci viene chiesto infatti di creare il nostro team. Le possibilità di personalizzazione sono elevate, sia come utente, sia come team. Ad ogni team viene addirittura assegnato un sottodominio https://nometeam.slack.com utile per indicare ad altri come trovarlo in seguito e per potervi accedere previo invito o da altri pc che non sia il nostro.

Possiamo quindi personalizzare l’utente scegliendo la foto di avatar, i servizi collegati (tantissimi!!), le notifiche che vogliamo ricevere e su quale piattaforma.

Fatto ciò si passa alla creazione del team, al quale, i vari membri sono invitati dall’amministratore tramite una mail, la cosa comoda è che una volta creato l’utente questo può partecipare ovviamente con le stesse credenziali a vari team anche creati da altri.

Integrazione dei servizi

L’integrazione è veramente un punto di forza di slack, anche a livello base free dove i servizi collegabili sono 5 ma sufficienti ad una ottima usabilità, la lista è fornitissima ed andiamo da Twitter a Google Drive a Dropbox a Github a Google+ Hangouts a Skype e non per ultimo a WordPress, la lista è veramente lunga e costantemente aggiornata. L’integrazione può essere fatta per team o per utente collegando quindi sia i canali aziendali che quelli personali e questa è un’altra feature importante perché permette di scambiare file o altro praticamente ovunque senza mai uscire da slack per accedere ad altri servizi. Ma non solo!!

slack screen shot integration

Infatti è possibile ricercare i file messi in sharing direttamente dalla ricerca interna i quali saranno visualizzati con data e versione in una sorta di cronologia. Veramente utilissima nel caso si lavori in gruppo a file contenenti codice o sulla grafica ad esempio.

Ricerca

Come accennavo, uno dei punti di forza è indubbiamente il motore interno di ricerca di slack, permette infatti di ricercare qualsiasi comunicazione, messaggio privato, tag, o persona direttamente dal form integrato che si apre differentemente a seconda dell’oggetto o di quello che stiamo cercando permettendoci di affinare la ricerca in moltissime maniere, per i file ad esempio ci visualizza tutte le versioni di quel file, cronologicamente per data da quando è stato caricato in poi, la cosa bella è che il file può fisicamente risiedere su uno dei servizi integrati, non è quindi all’interno di slack ma su Dropbox o su Google Drive ad esempio.

search2

La ricerca si estende alle comunicazioni tra gli utenti posso infatti ricercare tutti i messaggi che un solo utente ha inviato a me, o in uno specifico range di date o riportanti un tag particolare, veramente completissima.

Chat

La chat beh è la parte più classica di slack, è in fin dei conti una chat, dove però abbiamo la possibilità di taggare persone utilizzando come su twitter la @ e slack automaticamente ci visualizza tutti i partecipanti alla chat, abbiamo la possibilità di mandare messaggi con notifica a tutto il team, quando postiamo un link viene visualizzato con anteprima sulla falsa riga di Facebook quando scriviamo righe di codice le inserisce automaticamente in uno spazio riservato agli snippet ovviamente anche questi ricercabili in seguito. In più è possibile aprire conversazioni private con uno o più utenti al di fuori dei canali a cui stiamo partecipando.

Multipiattaforma

Come dicevo nella intro, la forza dei gruppi nei social è proprio nella multipresenza su tutti i SO e su tutti i device, ed anche qui slack non è da meno.

Infatti dopo aver effettuato la registrazione è possibile abbandonare il sito e scaricare su qualsiasi device e su qualsiasi SO la relativa app che ci catapulta direttamente dentro slack e dalla quale è possibile controllare tutti i team a cui partecipiamo e saltare da uno all’altro al bisogno e ovviamente utilizzare tutte le funzioni.

Slack-Screen-shot

Le notifiche seguono le indicazioni che avete dato dal pannello di controllo utente quindi come succede per i social anche slack ha i suoi bei allarm integrati che vi tengono aggiornati ad ogni variazione o nuovo post nei team che seguite.

Insomma uno strumento utilissimo per le comunicazioni in team con scambio e lavoro su file o codice, molto intuitivo e da quel che ho potuto vedere molto stabile. Le notifiche sono velocissime e anche passando da un device ad un’altro la chat è praticamente immediata e sempre aggiornata.

Provatelo e dite cosa nei pensate anche nei commenti qui di seguito, vi aspetto!!

  • Non ho capito se è a pagamento o se la versione lite dura per sempre rispettando i limiti imposti

  • Guest

    Ciao Fabio, la versione lite dura per sempre ha delle limitazioni nelle integrazioni che puoi attivare esattamente ne puoi impostare 5 e una limitazione nel numero di messaggi che salva e che puoi ricercare (10.000) , il resto, numero di utenti e team è free senza limite di durata

Shares