Podio: Una piattaforma di Collaborazione Sociale

Podio
Tempo stimato di lettura: 4 minuti, 30 secondi
Pubblicato il 29 maggio 2014

Podioacquisito un paio di anni fa (aprile 2012) da Citrix System, è una piattaforma di collaborazione on line che permette di organizzare il proprio lavoro insieme al team di lavoro prescelto, condividere documenti, note, raccogliendo in un solo luogo, il web, tutto un insieme di elementi utili a sviluppare progetti di vario tipo e con la praticità di essere raggiungibile da tutto il globo. La forza di Podio è quello di essere molto “social-oriented”, e la sua interfaccia ben sviluppata ricorda quella di Facebook, per cui si può sin da subito utilizzarla con estrema semplicità ed efficacia in modo intuitivo. Cosa molto importante: è anche in italiano! 🙂 Si rimanda ovviamente a tutta la documentazione sul sito ed a sperimentarne l’utilizzo poiché spiegare in poche righe un’applicazione del genere non è molto semplice! In questo articolo illustrerò una panoramica delle versioni desktop e mobile.

Versione Desktop

podio-demo-spazio-lavoro

Una volta registrati (modalità gratuita e a pagamento) si accede alla home page e si presenta una “dashboard” che a prima vista risulta subito gradevole ed intuitiva. Consiglio vivamente di dare un’occhiata alla Demo Spazio di Lavoro, (menu in alto a sinistra, poi cliccare per aprire il menu a scomparsa) poiché è molto utile per capire in 10 minuti come si articola il tutto (vi è anche un tour interattivo).

La spiegazione seguente riguarda infatti la demo completa di varie configurazioni. Una volta “loggati” si andrà a creare uno spazio di lavoro e poi il team/organizzazione, invitando i colleghi a far parte del proprio gruppo di lavoro. Nella nostra area admin dunque troviamo:

Il Menù

podio-sezione-ispiration

uno principale relativo all’utente con i seguenti pulsanti: rubrica contatti, task da un lato e dall’altro supporto, cerca, notifiche, profilo personale (impostazione account, fatturazione, crea altra organizzazione, batch task eseguiti, preferenze, app condivise), chat

menu-utente-2

 

un menù strumenti utili per il lavoro: attività, progetti, ispirazione (dove è possibile aggiungere immagini per prendere spunti e commenti), spese sostenute e via dicendo. Un tasto “+” permette di aggiungere altre applicazioni e funzionalità dall’App Market gratuito o di crearne una ad hoc.

menu-strumenti

Le Sezioni

  • Sezione a sinistra con le ATTIVITA’ relative allo Spazio di Lavoro
  • qui troviamo il flusso delle azioni compiute dal Team, con la funzionalità interessante di commentare al volo, aggiungere contenuti visivi, link ecc, come avviene con Facebook o Twitter, i cui utenti avranno già familiarità nell’usare il carattere “@” per citare gli utenti inseriti o cliccare mi piace sul commento 🙂
  • Sezione di destra troviamo una serie di riquadri con tantissime utilità
  • si possono aggiungere con il tasto “+ aggiungi di più”. Tra quelle più utili (visibili nella demo):
  • i contatti del network dei colleghi che abbiamo creato (un’icona verde ci mostra quando qualcuno è on line); si possono vedere i dettagli dell’utente/collega cliccando sul nome;
  • App preferite: è possibile creare delle applicazioni all’interno della piattaforma per migliorare il lavoro, come ad esempio un calendario degli eventi o dei meeting;
  • i TASK del Team: sono le operazioni/compiti da svolgere, ad ogni task si può impostare oltre al titolo, la scadenza, le persone coinvolte o le email e una descrizione.

Come già detto il tasto “+ Aggiungi di più” permette di espandere lo spazio di lavoro con svariate utilities come il calendario, file spazio di lavoro, rubrica contatti, immagini, app e report, links, ecc ecc.

Area utente:

  • alla voce “il mio profilo”, come con i social network più diffusi, si possono inserire personalizzazioni come l’avatar, aggiungere uno username, i contatti email, skype e profili social, l’indirizzo di contatto telefonico così come le info personali.
  • impostazioni account: in questa sezione si possono modificare le credenziali di accesso, eliminare l’account, cambiare la lingua ed il fuso orario
  • profilo app market: simile al profilo con meno campi (titolo, info personali, link al sito web, luogo e organizzazione)
  • servizi: un’utile funzionalità che permette di collegare vari servizi e account esterni (da google a dropbox, linkedin, facebook e tanti altri) al proprio account podio
  • notifiche: si impostano qui le modalità di ricezione delle notifiche relative alle varie azioni, task, ecc
  • permessi applicazione esterna: elenca le app installate su device e revoca il permesso
  • chiavi API: dedicato agli sviluppatori di app

Versione APP Mobile:

Questa versione, più ridotta rispetto alla versione desktop, è disponibile sia per dispositivi Android  (4,2 MB) che Apple (35,5 MB).

La schermata iniziale può essere arricchita con altre app interne dello spazio di lavoro, e una volta selezionata un’icona si accede ad una interfaccia pulita e intuitiva.

L’app si caratterizza per alcune interessanti funzionalità come le notifiche push, la messaggistica, le attività del team, i task, la rubrica contatti e lo spazio di lavoro. Vi è la funzione “cerca” molto utile se si sta cercando un commento, una frase od altro.

Anche in questa versione è possibile postare o inviare commenti, chattare con i colleghi e accedere alla sezione “task”, visualizzare i contenuti caricati e via dicendo.

Concludo quindi che utilizzando entrambe le versioni sarà possibile gestire dal proprio dispositivo mobile e dalla postazione fissa tutta una serie di attività che vi semplificheranno la vita, facendo risparmiare un sacco di tempo e ottimizzando così il flusso di lavoro.

Grazie a Giuseppe De Napoli che mi ha fatto apprezzare questa utile applicazione!

Buon lavoro a tutti!

Link utili:

  1. http:www.podio.com
  2. https://podio.com/site
  3. https://company.podio.com/it/mobile
  • Ciao 🙂 Ho usato Podio all’interno di un team di lavoro, diciamo a cavallo del 2013-2014. Di base le funzionalità sono ottime e si può organizzare il lavoro scambiando file (funzione molto comoda per me) e creando piani di pubblicazione. Bello il fatto che è molto flessibile e adattabile.
    Un piccolo problema legato a Podio è: usarlo con criterio. E’ un attimo farlo detestare da chi ci lavora (l’ho odiato dopo poco) se si creano task a caso e si assegnano senza criterio alle persone.

    • Simone Pagnini

      Ciao Marina! Grazie per il commento. Dici bene! Come tutti gli strumenti ci vuole un po’ di tempo (e pazienza) per conoscerli, prenderci confidenza ed usarli con criterio per poter ottimizzare il tutto nel migliore dei modi. A me è successo con alcuni programmi, all’inizio avevo un po’ di difficoltà a capirli… ma poi dopo non ne potevo fare a meno di usarli.. 🙂 – Simone

      • Mah, più che capirli credo che sia importante l’uso del buon senso che va proprio oltre lo strumento 🙂
        Comunque concordo sul fatto che ci voglia un po’ di tempo per usare al meglio qualsiasi strumento.
        Ciao!

Shares