La differenza dell’email marketing

Email Marketing
Tempo stimato di lettura: 1 minuto, 34 secondi
Pubblicato il 25 ottobre 2012

Molte aziende si ostinano a cercare di procurarsi nuovi clienti attraverso il telemarketing, ma, ora che esistono altre vie, meno fastidiose e più efficaci, forse sarebbe ora di riservarlo solo a casi specifici.

La telefonata che propone l’acquisto di un prodotto o, peggio, che maschera un tentativo di vendita con un fantomatico sondaggio o altri meschini stratagemmi, viene percepita come invadente ed inopportuna, soprattutto perché avviene solitamente nelle ore dei pasti, quei rari momenti in cui la famiglia è finalmente riunita a tavola o, quando si tratta di servizi rivolti alle aziende, viene generalmente considerata una perdita di tempo e la centralinista ha l’ordine di non passarla ad alcun interno.

Ma l’avvento e la diffusione della posta elettronica hanno aperto una strada più rispettosa e più efficace alla comunicazione aziendale: un’email viene aperta con comodo, quando si ha tempo e voglia, e può venir esaminata con calma, magari “parcheggiata” e poi ripresa.

È un modo più educato di entrare in casa o in azienda e, se il contenuto della missiva elettronica è ben fatto, è più efficace, perché, tramite link che rinviano ad approfondimenti sul sito aziendale, risulta più professionale e dà maggiori informazioni, rispetto ad una chiamata fatta da una telefonista di call center che magari non sa neanche di cosa sta parlando.

L’email marketing può, naturalmente, essere seguito da un recall per avere un feed back, che è solo un modo pomposo per dire che si fa una telefonata, che segue di qualche giorno l’invio dell’email, per sentire se il contenuto ha destato interesse, se si desiderano maggiori informazioni, se sarebbe gradito ricevere una newsletter periodica, eccetera. Questo tipo di telefonata, che segue un primo contatto già avvenuto, è più facile da fare per chi telefona e più facile da gestire per chi la riceve (la centralinista non dirà “è in riunione”, ma metterà in attesa e chiederà una risposta all’interessato).

Shares