Instagram nel settore turistico, una risorsa da sfruttare

arkansas
Tempo stimato di lettura: 3 minuti, 12 secondi
Pubblicato il 28 novembre 2014

Il turismo è una delle grandi ricchezze del nostro Paese, purtroppo però, troppo spesso, non si riesce a promuovere in modo efficace il nostro territorio. Oltre alle più note e visitate città d’arte e ad una manciata di località, tra mare e monti, l’Italia infatti ha molto altro da offrire.

Come si suol dire un’immagine vale più di mille parole e, in effetti, una bella foto può comunicare molto e, soprattutto, lo può fare senza incorrere in barriere linguistiche, in parte è proprio a questo che si deve il grande successo di Instagram.

Sempre più spesso albergatori ed altri addetti ai lavori utilizzano anche questo strumento per promuovere le loro strutture, le loro offerte, e naturalmente, il loro territorio.

Ad occuparsi di promozione del territorio, non dovrebbero essere però solo gli addetti ai lavori, supportati naturalmente da esperti di marketing, ma la politica dovrebbe avere un ruolo di primo piano.

Purtroppo molte volte la classe politica dimostra una scarsissima conoscenza dei più recenti strumenti di comunicazione ed informazione, il clamoroso flop del progetto italia.it ne è un triste esempio.

In altri Paesi le cose vano diversamente, negli Stati Uniti, il Senatore John Boozman (64 anni) ha pensato di usare proprio Instagram per promuovere le bellezze naturalistiche del suo Stato, l’Arkansas.

L’ha fatto lanciando un contest, dal funzionamento molto semplice. Per prima cosa, i partecipanti, dovevano seguire @JohnBoozman, account Instagram del senatore, e condividere poi una o più foto dell’Arkansas, usando l’hashtag #Love4AR.

Ultimo passo, taggare il Senatore Boozman e spiegare nella didascalia della foto perché quell’immagine era speciale per il suo autore, e quindi meritevole di essere scelta come vincitrice.

10787830_810616342293797_133728384_nLa foto selezionata, una volta stampata, sarà esposta nell’ufficio del Senatore. Un’iniziativa che è solo l’ultima nel suo genere, ma di certo non l’unica. In questo caso oltre a dare visibilità ad un territorio, concentrandosi sulle sue bellezze paesaggistiche, si effettua anche un’operazione di visibilità politica e confronto con l’elettorato.

Di sicuro qualcosa di simile in Italia si sarebbe tramutato in un gran pasticcio, con relativo, ed immancabile, strascico di interminabili polemiche. Anche da noi però c’è chi usa Instagram per promuovere il territorio, così come per far conoscere arte, cultura e varie iniziative e messaggi degni di essere condivisi.

Per quanto riguarda il turismo, tutte le regioni italiane e molte tra le principali città hanno un account ufficiale su Instagram, ci sono poi i profili di fondazioni, associazioni e gruppi vari.

Per conoscere la lista di tutti gli account ufficiali di regioni e città della penisola, vi rimando alla mappa presente sul sito dell’associazione Instagramers Italia, che trovate a questo link.

Qualunque vostra iniziativa, legata al territorio, per essere visibile al meglio su Instagram sarebbe bene coinvolgesse i membri della relativa community.

Veniamo ora a qualche consiglio pratico sull’utilizzo di Instagram per la promozione turistica.

Qualità

Non serve che siate necessariamente dei fotografi professionisti, ma fate comunque attenzione alla qualità delle immagini che pubblicate, e alla correttezza delle informazioni scritte nella loro didascalia o nei commenti successivi.

Interazione

Non limitatevi a pubblicare delle belle immagini del vostro territorio, ma rispondete ai commenti, interagite, seguite account simili al vostro e cercate di diventare un punto di riferimento per chi cerca, non solo immagini, ma anche informazioni e risorse utili.

Usate i tag

I tag sono molto importanti per rendere virale un contenuto o, semplicemente, per aiutare le persone a trovarlo. Non abusatene però, scegliete e usate i tag con criterio.

Localizzate

Sarebbe sempre bene geolocalizzare le immagini, ma quando si opera nel settore turistico questo diventa praticamente obbligatorio.

Contest

Come nell’esempio del Senatore americano, avviate dei contest, per aumentare l’interazione e farvi conoscere da nuove persone, oltre che per rendere sempre più virali i vostri tag.

Se avete altri suggerimenti o volete condividere le vostre esperienze lasciate un commento qui sotto.

Shares