I migliori servizi on-line per creare il tuo QR Code

Esempi di QR codes
Tempo stimato di lettura: 1 minuto, 53 secondi
Pubblicato il 6 luglio 2012

Com’è noto, tutte le migliori campagne pubblicitarie cartacee  dei maggiori brand internazionali vengono accompagnate da piccoli loghi quadrettati in bianco e nero: si tratta dei cosiddetti QR Code (dall’inglese “quick response“, in virtù del fatto che il codice fu sviluppato per permettere una decodifica del suo contenuto la più rapida possibile), esempi di realtà aumentata, impiegati per memorizzare informazioni destinate ad essere lette tramite smartphone.

Tecniche come queste verranno, in futuro, sempre più implementate, incoraggiando e sviluppando il collegamento dei prodotti acquistati verso i contenuti multimediali offerti sul web. Vediamo perciò quali sono i principali servizi on-line gratuiti che possono aiutare a creare il proprio QR Code:

  • qrbagde: un servizio in grado di guidare alla creazione e alla personalizzazione del QR Code attraverso quattro semplici passaggi, consentendo infine di scegliere la misura di stampa e di condividere il contenuto multimediale attraverso il link diretto all’immagine o un codice di incorporamento;
  • qrcore: in una unica schermata questa funzione permette di inserire tutte le informazioni necessarie per creare il proprio contrassegno, ovvero: nomi, numeri di telefono, indirizzi internet e email. Dopo l’inserimento di tali informazioni si potrà scegliere la dimensione finale del QR Code, la quale può variare da 100 a 500 pixel;
  • qurifyaltro  strumento tutto italiano che serve a generare i QR Code. Come gli altri servizi, anch’esso permette di generare il contrassegno desiderato, sdoganando di fatto il neologismo “qurificare”, ovvero porsi la finalità di rendere qualsiasi prodotto o esperienza la più interattiva possibile;
  • qrhackeroltre ai servizi standard di generazione di QR Code, quest’oggi noi di webhouse vogliamo segnalare un simpatico servizio, utile a chi voglia dare un tocco in più a i propri QR Code, attraverso l’introduzione di colori di sfondo, piccoli loghi e, più in generale, quel particolare creativo che può fare la differenza. Grazie a tale servizio è possibile creare il QR Code attraverso un semplice pannello che permette di inserire tutte le specifiche del caso.

Ora non resta che scegliere il servizio che più si adatta alle tue esigenze e iniziare a condividere i tuoi progetti con tutti i dispositivi mobili.

Hai mai pensato di inserire il QR Code all’interno del tuo biglietto da visita, indirizzando il tuo potenziale cliente verso una landing page di contatto?
Dicci dove hai intenzione di usarli all’interno dei tuoi progetti.
  • Io ho intenzione di inresirli in cartoline e vetrofanie da distribuire in luoghi affollati. All’interno dei QRCode ci saranno i link per scaricare direttamente le mie guide per la Toscana da Applestore e Google Market. Bella anche l’idea del biglietto da visita, direi geniale e potrei utilizzarla per i miei biglietti da visita!

  • I miei biglietti da visita (che sono in fase di pre-stampa) hanno anche il QR code 🙂 Credo siano utilissimi!!!

  • Ovviamente anche i miei biglietti da visita avranno il Qr Code, il mio prossimo progetto a cui sto’ lavorando avrà una piattaforma che permetterà la creazione e l’inserimento di tale contrassegno su biglietti da visita, cartellini, block notes e su tutti supporti cartacei che riguardano il corporate design di aziende e negozi

  • Francesc maugeri

    Non dimenticate di creare qrcode dinamici cosi, se un giorno decidete di cambiare il link del vs sito or il vostro indirizzo non dovete stamparre /produrre un nuovo qrcode!

  • Usate questo codice all’interno del file single.php del vostro tema WordPress, in questo modo ogni articolo avrà in automatico il suo contrassegno QR Code all’interno della pagina postata.

    <img src="http://api.qrserver.com/v1/create-qr-code/?size=100×100&data=” alt=”QR: “/>

    Da provare!!

Shares