I 5 migliori Framework in HTML5

html5
Tempo stimato di lettura: 2 minuti, 17 secondi
Pubblicato il 31 agosto 2012

Come ben sai, per noi disegnatori e sviluppatori è possibile utilizzare un nuovo linguaggio di Markup (o Mashup) per poter realizzare le nostre pagine web, il linguaggio in questione si chiama HTML 5 e sebbene questo linguaggio non sia ancora stato rilasciato in maniera ufficiale dal W3C, la maggior parte dei browser in circolazione è già capace di tradurre e interpretare la moltitudine di nuovi effetti e nuove regole che questo nuovo linguaggio ci permette di realizzare.

Un programma che ci permette di realizzare tali pagine web nel nuovo linguaggio si chiama Edge, programma che viene rilasciato gratuitamente anche se fa parte della suite di Adobe. L’uso di questo programma è consigliabile, ma lo è ancor di più l’uso di framework pronti all’uso: tali framework possono essere scelti, tagliati e incollati in un qualsiasi progetto a cui stiamo lavorando.

Il vantaggio di avere un ventaglio di tools inseriti in una unica pagina ci permette di risparmiare tempo, cosa che non è mai da trascurare. Oggi, noi di Webhouse, vogliamo renderti la vita ancora più facile, segnalandoti i migliori 5 framework  da utilizzare come base di inizio per nuovi progetti Web compatibili con HTML5:

  • G5 Framework è un potente framework dotato di librerie jQuery e Modernizr che permette di creare pagine web dinamiche basate su linguaggio php. Merita la segnalazione dato che sono state riunite tutte le risorse popolari e più utili in un unico framework.
  • 52framework è il più leggero e flessibile fra i framework in circolazione, esso offre varie versioni per il donwload e sopratutto perchè offre la retrocompatibilità più ampia, ovvero da IE6 o superiore, Firefox 2+ e/o Chrome 4.
  • Zurb è un framework semplice ma potente, flessibile e rapido da modificare. Esso ha una griglia responsive a 12 colonne, che consente di avere molto potere sul layout e propone molti stili ed elementi: la navigazione, la tipografia, i form, le tab, i pulsanti e altro ancora, così che possiate passare subito al codice senza modificare inizialmente il foglio di stile CSS.
  • boilerplate è un framework base professionale HTML/CSS/JS integrato nel progetto initializr: tale progetto ci permette di scegliere in anticipo varie strutture grafiche mantenendo una configurazione base con .htaccess per apache, regole di caching e supporto per video HTML5, @font-face e compressione gzip. Questo framework, come gli altri, è gratuito e libero sia per uso personale che per utilizzo commerciale.
  • 99lime è il framework più completo di tutti quelli elencati fino ad ora, ha con se tutti i componenti necessari per creare e produrre pagine web: slideshow, menu, segnaposti griglie flessibili, immagini, pulsanti e tanto altro ancora.

Lo scopo principale dell’utilizzo di tali framework è quello di darti un’ispirazione iniziale per i tuoi progetti, facendoti risparmiare molto tempo e di conseguenza molto denaro.

E tu utilizzi uno di questi framework ? Ne utilizzi altre rispetto a quelli elencati?

  • Segnalo anche “320 and up” di Andy Clarke –> http://stuffandnonsense.co.uk/projects/320andup/
    Secondo me il più completo perché oltre ad implementare LESS, SASS e SCSS è già “responsive ready”.

  • http://html5boilerplate.com/ è arrivato alla versione 4.0 inserendo interessanti novità, pubblicata proprio oggi!

  • articolo molto interessante! i framework veramente molto comodi quando si progetta la logica di un sito e permettono di non doversi preoccupare del layout… tra l’altro ne dovrò presto adottare uno, quindi grazie mille 🙂

  • Penso che me li studierò bene 🙂 – grazie per l’articolo.

  • Marco

    Non tralascerei Bootstrap

Shares