Hai un progetto? Segui queste best practice!

Fotolia_68468552_Subscription_Monthly_MImmagine originale tratta da Fotolia
Tempo stimato di lettura: 3 minuti, 34 secondi
Pubblicato il 23 gennaio 2015
in: - 2 commenti

Non esiste una formula che matematicamente permetta di ottenere successo quando si lancia un nuovo progetto online, esistono però delle best practice che possono essere applicate a molti contesti diversi. Quando hai un progetto in mente, indipendentemente dal mezzo che vorresti utilizzare per realizzarlo, devi partire da quelle che sono le basi di partenza: ti serviranno per pianificare le tue mosse e arriviare più facilmente verso le meta.

Vediamo 5 punti che si dovrebbero sempre tenere in considerazione.

1) Creare un Brand

Individua una nicchia e lavora sulla tua immagine. Fai di te, o della tua azienda, un punto di riferimento. Prima di iniziare a comunicare con il mercato, proponendo beni o servizi, è fondamentale trovare un proprio spazio e lavorare sulla propria identità. Qualunque strategia di comunicazione e marketing dovrebbe partire da questo. Se non hai un’identità, non sarai nessuno. Se non ha un’identità, non ti riconoscerà nessuno. Infine, se non hai un’identità, non arriverai mai alla meta.

2) Studiare la concorrenza

Altro aspetto essenziale, da tenere in grande considerazione (in particolare all’inizio) è l’individuazione e lo studio della concorrenza. E’ molto difficile che nella nicchia scelta siamo i soli ad operare, di certo avremo dei concorrenti, studiare come si muovono è molto importante per evitare di commettere i loro stessi errori e per imparare dalle loro strategie vincenti, che vanno poi adattate alle nostre esigenze ed obbiettivi.

Ma come fare a studiare la concorrenza? Prova partendo da qui:

  • Scegli quelli che reputi siano i tuoi competitors migliori
  • Studia la loro storia, come sono nati e perché
  • Analizza come si muovono online e offline
  • Online nota come organizzano le loro strategie, sia sui social che sui loro siti web
  • Guarda cosa dicono gli utenti di loro e studia come loro rispondono agli stessi utenti
  • Riassumi tutto e applica quello che hai imparato direttamente al tuo brand

3) Innovare

Essere originali è molto importante, nell’era digitale l’innovazione è la normalità, se non si innova si è destinati al fallimento, prima o dopo.

Le idee però, vanno attentamente pianificate e testate, innovare non significa improvvisare e voler essere originali, e magari stravaganti, ad ogni costo.

Dopo aver creato un sito, una campagna promozionale o altro, è sempre bene effettuare dei test, magari partendo proprio da amici e parenti (meglio se non troppo esperti di nuove tecnologie) che potranno chiarirci le idee su alcuni aspetti che non avevamo considerato.

Stai particolarmente attento agli aspetti fondamentali per il web: usabilità, velocità, navigazione e comportamento all’interno del tuo sito. Ecco alcune guide che possono aiutarti:

4) Creare interazioni

Se si vuole avere successo online bisogna comunicare efficacemente e questo significa creare interazioni. Serve quindi massima disponibilità verso l’utente/cliente, e grande apertura alle collaborazioni.

Le interazioni, in particolare se vi affidate ai social network per promuovere i vostri progetti, sono probabilmente l’aspetto più importante da tenere in considerazione, dovete impegnarvi al massimo per farle aumentare il più possibile. Ricorda che comunicare tramite social network significa comunicare in real time. Per questo motivo devi monitorare sempre quello che gli utenti dicono intorno al tuo brand e fare in modo che le interazioni create siano a due corsie: da una parte la richiesta, da una parte la risposta (la tua). Non lasciare mai le domande o le affermazioni dei tuoi utenti senza una risposta, significa non aver tempo/voglia/preparazione per conversare online.

5) Metterci passione

Serve passione per avere successo, online così come offline, si deve amare quello che si fa, ma non solo, servono onestà, impegno, perseveranza e coerenza. Bisogna creare valore. Non è possibile aspettarsi di avere successo se non siamo noi i primi a investire e a credere in quello che facciamo, non ci sono scorciatoie o trucchi di alcun tipo. La “fuffa” può funzionare per brevi periodi, ma se si vuole lavorare in modo continuativo e diventare un riferimento nella propria nicchia, non c’è nulla che possa sostituire il duro lavoro e l’impegno costante.

Dati questi punti chiave, è ora di buttarsi nel personal branding. Per farlo nel modo giusto, ti consiglio di scaricare l’ebook gratuito di Webhouse, scritto da Francesca Borghi: Come far personal branding.

Ora dimmi la tua opinione: ci sono altri step che segui per pianificare i tuoi progetti?

  • Luigi

    Ottimo articolo, riesce a sintetizzare molte delle strategie di successo applicabili per il lancio di un nuovo prodotto/servizio….complimenti!!

Shares