Ecommerce homepage: il tuo shop risponde alle esigenze degli utenti?

ecommerce-homepage
Tempo stimato di lettura: 11 minuti, 25 secondi
Pubblicato il 22 giugno 2016

Quando si parla di acquisti online, l’homepage di un ecommerce è una pagina chiave del sito.

Il primo impatto del potenziale cliente con i prodotti e i servizi offerti dal negozio online avviene di solito proprio con questa pagina ed è qui che fin da subito devono essere sciolti i dubbi che ogni consumatore online ha all’inizio di un processo di acquisto su internet. Strutturare l’ecommerce homepage in modo da rispondere a queste perplessità e domande è fondamentale per convincere gli utenti a visitare le altre pagine del negozio e portarli all’acquisto.

Per capire l’importanza dell’homepage proviamo a fare un breve paragone con una situazione “reale”.

Immagina di essere fuori casa, stai cercando disperatamente un posto dove pranzare. Sei anche di fretta perché hai un impegno.

Noti un bar nelle vicinanze, che però non espone insegne con l’indicazione di cosa offre, se è una tavola calda, una tavola fredda o cosa… decidi comunque di entrare e la tua attenzione cade subito sulla vetrina che contiene prodotti da mangiare. La vetrina è per metà vuota, con pochi panini sparsi alla rinfusa ammassati uno sopra l’altro e si presentano male. Non si capisce bene cosa abbiamo dentro, non ci sono descrizioni e indicazione dei prezzi. Vuoi capire se c’è qualcos’altro da mettere sotto i denti, ma non vedi da nessuna parte un menu ben in vista e non ci sono liste in giro. Vorresti provare a chiedere a qualcuno, ma il cameriere o barista da cui avere informazioni non bada minimamente a te. Ti guardi un attimo intorno e percepisci confusione e disordine tra i tavoli.

Se non te ne sei già andato è perché probabilmente non ci sono altri posti dove pranzare nelle vicinanze!

Un’ esperienza molto simile può capitare anche quando si acquista online e si visita per la prima volta l’homepage di un ecommerce: è li che ti farai una prima impressione, raccoglierai le informazioni iniziali per capire se quello è il posto giusto dove rimanere e decidere di acquistare.

La situazione è dunque analoga a quella di un negozio fisico come l’improbabile esercizio appena descritto, ma con una piccola grande differenza: il prossimo bar è alla portata di un click!

Quali domande si fa un utente quando arriva sull’Ecommerce homepage?

Diventa cosi fondamentale, una volta che un utente sia arrivato sulla nostra ecommerce homepage, convincerlo a rimanere e a visitare in profondità il sito e ciò che offre: bisogna  evitare che sia invogliato a cercare un altro posto dove acquistare. Per farlo è importante fornire velocemente le risposte alle domande che comunemente gli utenti si pongono all’inizio di un processo di acquisto online: devono essere lì, ben chiare e visibili sulla nostra homepage.

Ma quali sono queste domande?

1# Su questo sito trovo quello che sto cercando?

In assoluto è la prima cosa che un utente vuole capire. Per farlo, gli utenti impiegano molto meno tempo di quanto si possa immaginare. Se non è chiaro da subito che l’ecommerce offre quello che di preciso si sta cercando, il rischio che l’utente vada al “bar di fianco” è molto alto!

2# I prodotti offerti sono di qualità?

Sembrerà banale, ma chi vorrebbe comprare un prodotto che funziona male o non è all’altezza delle proprie aspettative? L’obiettivo più o meno inconscio di chi compra è il piacere che avrà nell’utilizzare ciò che si acquista. Se la homepage non presenta i prodotti in modo accattivante, attraente e non è in grado di trasmettere questa promessa di piacere, sarà un punto a tuo sfavore. Pensa ai panini per niente invitanti della vetrina del bar, piacere pari a zero!

3# È sicuro acquistare su questo sito?

Questa è una problematica tipica dei negozi online. Nel negozio fisico questa necessità è praticamente nulla, dal momento che si ha un contatto diretto con il negozio. Nella vendita online non sappiamo chi abbiamo al di là dello schermo, non conosciamo il posto fisico dove acquistiamo i prodotti, non c’è una cassa con una cassiera gentile e sorridente che ci rilascia immediatamente uno scontrino. La necessità di trovare risposta a questo dubbio è per l’utente alta. Il bisogno di sicurezza non si manifesta però solo a livello di transazione di denaro. Abbandoniamo un attimo l’esempio del bar e pensiamo a un negozio di abbigliamento. Se abbiamo bisogno di cambiare la taglia di una maglietta in un negozio fisico, possiamo chiedere direttamente al commesso e ricevere lo scontrino con cui ripresentarsi in negozio per cambiarlo. Nell’acquisto online la necessità è la stessa, ma la risposta non è sempre a portata di commesso.

4# È il posto migliore dove posso acquistare?

Dopo essersi assicurati la risposta ai precedenti dubbi, questa è la successiva domanda che in automatico scatta nella testa delle persone. In un canale come la vendita online in cui è quasi una prassi che le persone consultino diversi siti, confrontino prezzi e prodotti e leggano recensioni, è importante fornire un valore aggiunto per rimanere impressi nella mente del cliente e convincerlo ad acquistare da te. Perché acquistare qui e soprattutto, metaforicamente, tornare a pranzare qui senza provare altri bar?

Cosa deve comunicare l’homepage di un Ecommerce?

Partendo da quelle che sono le domande che consciamente o inconsciamente gli utenti si fanno al primo impatto su un sito di vendita online, è importante organizzare la comunicazione dell’homepage di conseguenza, cercando appunto di soddisfare queste necessità del cliente.

L’ homepage deve, dunque, comunicare efficacemente e chiaramente:

BRAND IDENTITY

Rispondere alla domanda: Su questo sito troverò quello che sto cercando?

Comunicare: identità e prodotto

Alcuni ecommerce incappano nell’errore di non comunicare efficacemente l’identità del proprio marchio e di non  palesare da subito quello che vendono. L’utente potrebbe non aver chiaro se per la sua necessità di acquisto quello è il posto giusto dove cercare ciò che desidera. Assicurati che l’utente capisca al primo impatto quali sono i prodotti offerti sul tuo ecommerce. Pensa all’insegna di un bar che non indica se è possibile trovare piatti caldi, freddi, menu per il pranzo e via dicendo…

Per farlo utilizza in homepage:

  • logo e pay off: sinteticamente indicano cosa offri e come lo offri. Ricorda che l’utente si aspetta di solito che il logo sia posizionato in alto a sinistra e che sia cliccabile, con rimando sulla homepage;
  • testo: valuta di inserire nella homepage, come fa LOVEThESIGN, una porzione di testo che racconti brevemente il tuo marchio e i prodotti/servizi in vendita perché può aiutare l’utente a stabilire che si trova nel posto giusto;
  • immagini e skin: le immagini sono ciò che il nostro cervello rielabora più velocemente e forniscono la prima ancora a cui aggrapparsi per individuare cosa offre un sito. Sfrutta banner o l’immagine di sfondo (la cosiddetta skin) per coinvolgere il visitatore verso i prodotti che offri e che può trovare in vendita.

testo ecommerce homepage

 

USABILITÀ E FACILITÀ  DI NAVIGAZIONE

Rispondere alla domanda: Su questo sito troverò quello che sto cercando?

Comunicare: chiarezza, semplicità e velocità

Permettere all’utente di individuare velocemente il prodotto che sta cercando e di acquistarlo con semplicità rappresenta la base su cui si dovrebbe fondare ogni ecommerce. Cerca di fare in modo che non siano troppi i click e il tempo impiegato dal potenziale cliente per arrivare alla scheda del prodotto dove potrà apprezzare in toto tutte le sue magnifiche caratteristiche. Già in homepage dovrebbe esserci la possibilità, quindi, di avere una overview generale dell’ offerta.

Inoltre sarebbe opportuno permettere di lasciare un segno della visita precedente, ad esempio memorizzando i prodotti inseriti a carrello e la lista dei desideri mediante l’accesso al proprio account. Se al bar dove entri abitualmente ogni mattina non ti riconoscessero e non ti dicessero amichevolmente “Il solito cappuccio e brioche?” non rimarresti un po’ deluso? Non è necessario fare gli Amazon della situazione personalizzando il negozio in base all’utente, ma diamogli quantomeno la possibilità di sentirsi a casa.

Per farlo utilizza in homepage:

  • albero categorie e menù: valuta se inserire l’albero delle categorie presenti nel negozio subito in homepage. Se preferisci dare spazio ad altri elementi, inserisci almeno un menu nell’header con le principali categorie per dare una visione globale di quello che l’utente potrà trovare all’interno del negozio. I menu “contestuali” sono un’ottima soluzione per non occupare troppo spazio e fornire da subito all’utente una mappa per individuare gli articoli in vendita;
  • campo cerca: pensa che in alcuni paesi europei il campo cerca di grandi player come Amazon si sta sostituendo a Google. Le persone entrano direttamente in Amazon e digitano il prodotto a cui sono interessati. Il campo cerca deve, quindi, essere ben in evidenza e funzionante in homepage. Fai in modo, utilizzando i giusti plugin o con l’aiuto di programmatori, che il campo restituisca risultati anche per errori di digitazione da parte degli utenti e suggerisca in automatico i prodotti presenti all’interno dello store;
  • carrello, log in, registrazione: all’interno degli ecommerce gli utenti ormai sono abituati a cercare in alto sulla destra i pulsanti di registrazione, log in e carrello. Per non disorientarli e per permettergli facilmente di recuperare prodotti scelti ma non acquistati, per creare un profilo e comunicare i propri dati per un acquisto, posizionali lì.

Più veloci saranno queste operazioni da parte degli utenti, più alte saranno le probabilità di acquisto. Ecco come Yeppon dà grande spazio alla ricerca e al menu categorie.

categorie ecommerce homepage

 

QUALITÀ DEI PRODOTTI

Rispondere alla domanda: proverò piacere nell’utilizzare il prodotto?

Comunicare: piacere e appagamento dell’acquisto

L’idea di piacere e appagamento è una delle principali leve all’acquisto. Comunicarla nel modo più efficace possibile è fondamentale per invitare l’utente a esplorare il sito e i prodotti. Lavora quindi su foto, testi e cerca di  presentarli subito al meglio. Pensiamo alla vetrina del bar con una vasta selezione di panini, pizzette, dolcetti che si presentano caldi, profumati, invitanti. Farai da subito breccia nel cuore del consumatore e invoglierai all’acquisto.

Per farlo utilizza in homepage:

  • vetrina prodotti: inserisci in homepage una selezione di prodotti in base a un criterio come, ad esempio, i più venduti, le ultime novità, quelli a prezzi più competitivi. Crea una vetrina ricca, non solo di 2/ 3 prodotti… non essere tirchio di emozioni e crea una buona selezione! L’obiettivo è spingere l’utente a curiosare più in profondità nel catalogo e farlo innamorare del tuo prodotto. Lavora su descrizioni brevi, immagini. Inoltre ricorda che in vetrina non deve mai mancare un link sotto forma di call to action a tutti i prodotti, come, ad esempio, “scopri tutti i prodotti”.

Ecco come Cortilia fa un importante uso delle immagini in vetrina. Chi non vorrebbe vedersi recapitate a casa queste cassette di cibo fresco?

vetrina ecommerce homepage

 

TRUST –  AFFIDABILITÀ E SICUREZZA

Rispondere alla domanda: è sicuro acquistare su questo sito?

Comunicare: affidabilità e sicurezza

Lo abbiamo accennato in precedenza. L’acquisto online suscita ancora nei consumatori, in particolare in Italia rispetto ad altri paesi europei, un certo grado di insicurezza. Questa insicurezza può essere dovuta sia al relativo controllo della transazione di denaro sia al fatto che il prodotto acquistato non è tangibile. Tentare di smorzare questi timori fin dall’inizio può risultare determinante.

Per farlo, utilizza in homepage:

  • informazione su pagamenti, spedizioni, tempistiche e resi: anticipare le domande del cliente su spedizioni e soprattutto resi permette di giocare d’anticipo e sciogliere le prime perplessità dell’utente. Soprattutto per quanto riguarda i resi, fa in modo che la politica dello shop sia ben chiara e precisa;
  • chat, numero verde, email: inserire in homepage, di solito nel footer, numeri di telefono o email di supporto rassicura l’utente che sa a chi può rivolgersi in caso di dubbi. Leggi a questo proposito un precedente articolo dedicato alla customer care di un ecommerce;
  • sigilli di garanzia e certificati ssl: attiva sul tuo ecommerce i certificati ssl per fare in modo che i dati sensibili degli utenti siano criptati e non trafugabili da terzi. Normalmente la presenza dei certificati viene segnalata nell’url con l’indicazione di protocollo https e del classico lucchetto verde che li differenzia dai normali protocolli http. I consumatori online diventano sempre più esperti e sono in grado di riconoscere questo tipo di garanzia. Se vuoi ulteriormente accrescere l’affidabilità del tuo negozio, soprattutto se il tuo marchio non è cosi conosciuto e affermato, richiedi i sigilli Netcomm, indice di qualità del servizio di vendita online che offri. Per ottenerli, il tuo negozio deve possedere una serie di requisiti, verifica quali sono le carte in regola che hai e i punti su cui devi migliorare.

LOVEThESIGN mette ben evidenza in homepage l’affidabilità e le garanzie del suo servizio di vendita online.

sicurezza ecommerce homepage

 

UNIQUE VALUE PROPOSITION 

Rispondere alla domanda: è il posto migliore dove posso acquistare?

Comunicare: unicità e valore aggiunto

In ogni mercato ci sono diversi siti che effettuano vendita online di prodotti simili. Differenziarsi dalla concorrenza e posizionarsi sul mercato offrendo qualcosa che gli altri non offrono, oppure offrirlo nel modo in cui gli altri non lo fanno, rappresenterà un vantaggio determinante. Soffermati su quali vantaggi puoi offrire nel tuo servizio e soprattutto cosa può interessare al tuo target di clienti (da conoscere molto bene) e comunicalo. Prezzi più bassi? Spedizioni più veloci? Tante promozioni? Prodotti di qualità elevata?

Per farlo utilizza in homepage:

  • soluzioni diversificate, che dipendono da qual è il tuo valore aggiunto. Dai spazio ai tuoi punti di forza come fa Zalando. Se puoi offrire tante promozioni, sconti e omaggi al raggiungimento di certe soglie di acquisto, mettile bene in evidenza con banner o pop up. Se assicuri spedizioni in tempi brevissimi con il miglior corriere sul mercato, comunicalo con testo e immagini.

Un esempio su tutti? La politica di reso di Zalando: per tutti gli acquisti, reso gratuito!

testo homepage zalando

E se proprio vuoi approfondire con la voce degli esperti gli aspetti inerenti alla costruzione di una ecommerce homepage di sicuro impatto, puoi leggerti una fantastica raccolta di consigli che dissolveranno i tuoi dubbi!

 

Shares