CSS – Gli angoli dei gradient cambieranno presto?

Tempo stimato di lettura: 1 minuto, 12 secondi
Pubblicato il 2 ottobre 2011

Nel CSS, i prefissi proprietari dei browser (es: -moz, -webkit ecc…) sono da sempre oggetto di accesi dibattiti tra sviluppatori e designer. E sebbene ce ne si dimentichi facilmente, un la presenza di un prefisso significa: questa proprietà o non è ancora totalmente definita, potrebbe cambiare quindi usala a tuo rischio e pericolo.

Un esempio di quanto appena detto riguarda il sistema di gestione gli angoli utilizzati nei gradient CSS. Poci mesi fa, su css3.info,  Fantasai fece una semplice domanda alla comunità web: preferite il modo attuale di definire gli angoli così come sono misurati ora (lo zero è a est, e si continua in senso anti-orario, i 90° sono a nord) oppure dovremmo utilizzare il sistema dei “bearing angles”, in cui lo zero si trova in corrispondenza del nord e si procede in senso orario? La risposta ottenuta punta dritta in questa direzione, ed in una recente versione delle specifiche possiamo leggere quanto segue:

zero gradi sessagesimali puntano in alto, 90 puntano a destra e per angoli positivi si procede in senso orario

A mio avviso è stata una scelta molto intelligente, che va a seguire il modo tradizionale di concepire i “movimenti a lancetta” del css (si parte da top e si ruota in senso orario). Ed è entusiasmante vedere come chi scrive le specifiche ascolti attivamente i feedback della community!

L’unico nodo della questione riguarda i tempi di implementazione  affinchè i browsers si adeguino… Speriamo che ciò accada quanto prima, onde evitare ulteriore confusione 🙂

 

Shares