Email Marketing: Creare Newsletter Gratuite con Mailchimp

newsletter-con-mailchimp
Tempo stimato di lettura: 5 minuti, 35 secondi
Pubblicato il 30 ottobre 2013

Mailchimp è uno degli strumenti più apprezzati nell’email marketing per la gestione e l’invio di newsletter. Perché proprio Mailchimp? La risposta é semplice: fino a 12000 invii email al mese e un massimo di 2000 iscritti per il piano gratuito.

Il tutto “condito” da un’interfaccia intuitiva e da funzionalità professionali tra cui:

  • Generazione di Sign-up forms per l’iscrizione degli utenti con campi personalizzabili e facilmente esportabili;

  • Grafica della newsletter facilmente editabile e compatibile anche con smartphone e tablet;

  • Schedulazione degli invii, gestione delle liste, report e, per gli account pro, l’autoresponder;

  • Plugin per CMS come WordPress e Joomla, utili, ad esempio, per l’inserimento dei form all’interno dei widget;

  • Applicazioni per iPhone/iPad e Android comodissime sia per l’editing della newsletter che per l’analisi dei report.

Queste sono solo alcune delle caratteristiche di Mailchimp: scopriamolo insieme in questo tutorial dove ti spiego passo passo come creare una newsletter e inviarla ai tuoi iscritti.

Creazione di un account su Mailchimp

registrazione-account-mailchimp

Registrati e crea un account su Mailchimp seguendo questo link. E’ gratis e veloce. Ricordati di impostare il fuso orario, che di default è impostato su quello americano, altrimenti le newsletters programmate ad orari/giorni specifici arriveranno in momenti diversi e poco adatti per il tuo piano di email marketing.

Le liste di distribuzione (Mailing List)

Prima di passare alla realizzazione della campagna, devi creare una Lista che conterrà i contatti, e quindi gli iscritti alla newsletter.

Per una strategia di email marketing efficiente, ti consiglio di creare più liste così da diversificare la comunicazione e le offerte in base al target e agli obiettivi che ti sei prefissato: la fidelizzazione di clienti che hanno già acquistato i tuoi prodotti/servizi, il remarketing rivolto a chi non ha ancora completato l’acquisto oppure per inviare informazioni riservate agli iscritti al sito.

creare-lista-mailchimp

Per creare una lista vai su List, dal menu a sinistra, e clicca su Create List. I dati che devi inserire sono:

  • List name: dai un nome alla lista in modo da riconoscerla facilmente, per esempio “Newsletter WebHouse”. Questo dato non sarà visualizzabile dagli iscritti che riceveranno l’email;

  • Default from name: è il nome che comparirà come mittente dell’email, potrebbe essere “WebHouse – La casa del Web”;

  • Default reply-to email: il tuo indirizzo email per le risposte;

  • Reming people how they got on your list: inserisci una frase che ricordi agli iscritti perchè anno ricevuto questa mail e sono, quindi, iscritti alla lista. Un esempio: “Hai ricevuto questa mail perchè ti sei iscritto alla newsletter del sito WebHouse”.

Fra le altre impostazioni puoi scegliere di attivare le notifiche sugli iscritti e la possibilità di far scegliere agli utenti il formato in cui preferiscono ricevere la newsletter: HTML o plain-text (Testo semplice). Conferma tutto con Save.

Importazione dei contatti e form di iscrizione

importazione-contatti-mailchimp

Adesso che hai creato la lista, se hai già dei contatti da inserire, puoi importarli entrando dentro la lista appena creata e cliccando su Import. Mailchimp ti offre piena compatibilità per l’importazione: da file TXT, CSV, Excel, Google Contacts(Gmail) e molti altri servizi.

creazione-signup-form-mailchimp

Per creare un form di iscrizione, clicca su Signup Forms e scegli:

  • General forms: da qui puoi personalizzare i form, aggiungere nuovi campi, tradurre i testi e ottenere un link diretto per l’iscrizione degli utenti;

  • Embedded forms: per generare il codice html;

  • Form integrations: per l’integrazione su Twitter, WordPress, Wufoo, Squarespace e Coffecup Form Builder.

embed-form-mailchimp

 

Per gli Embedded forms le opzioni disponibili sono:

  • Classic: form pronto all’uso e veloce da implementare;

  • Super Slim: form per la richiesta del solo indirizzo email;

  • Naked: form senza stili css e javascript;

  • Advanced: qui trovi tutte le informazioni per sfruttare le API di Mailchimp e creare un form personalizzato.

Le campagne: realizzazione della newsletter

realizzazione-newsletter-mailchimp

E’ arrivato il momento di progettare la nostra newsletter. Per farlo vai su Campaigns e poi su Create Campaign. Seleziona la prima opzione Regular ol’ Campaign, oppure Plain-Text Campaign se invece vuoi inviare un’email di solo testo, senza grafica e formattazione.

Nello step successivo dovrai scegliere la lista e confermare con Send to entire list se vuoi inviare la newsletter a tutti i contatti presenti.

filtri-mailchimp

Molto importante è l’impostazione Send to a new segment: creando dei filtri, selezioni i contatti della lista sulla base, per esempio, della località, della lingua oppure della data di iscrizione, utile, in quest’ultimo caso, per l’invio della mail solo ai nuovi iscritti.

filtri-mailchimp impostazioni-campagna-mailchimp

A questo punto devi inserire le informazioni sulla campagna, e in particolare:

  • Name your campaign: dai un semplice nome alla campagna;

  • Email subject: inserisci l’oggetto della newsletter.

Click su Next per avanzare allo step successivo: il Design. Clicca su Email Designer e, nella schermata seguente, scegli un layout di partenza fra quelli proposti da Basic Templates, sulla destra: 1 colonna, 2 colonne, 3 colonne e molti altri. Conferma la scelta con Select.

layout-newsletter

A questo punto “divertiti” semplicemente trascinando gli elementi sulla destra direttamente nella newsletter a sinistra. Modifica testi e immagini cliccandoci sopra, e modificando colori e formattazione direttamente dal pannello sulla destra.

Ti sarà sicuramente capitato di ricevere newsletter personalizzate che “ti chiamano per nome” (nel mio caso potrebbe essere “Ciao Alessandro, scopri le novità di questo mese su WebHouse…”).

Per fare questo in maniera ovviamente automatica, assicurati di avere non solo indirizzi email ma anche i nomi degli iscritti e, dal pannello sulla destra (insieme agli strumenti di formattazione del testo) troverai un semplice menu a tendina Mergetags: piccoli codici che corrispondono alle “variabili” dei campi del form: nome, cognome e tanti altri. Nell’immagine di seguito ho richiamato il nome dell’iscritto.

mergetags-mailchimp

Per avere un’anteprima clicca su Preview & Test->Enter Preview Mode (test anche su iPhone) oppure Preview & Test->Send a test email per testare e inviare la newsletter appena creata al tuo indirizzo email.

I template creati e personalizzati rimangono salvati in Mailchimp in modo da poterli riutilizzare in altre campagne.

Nel 4 step clicca su Copy text from HTML, per rendere disponibile anche la versione solo testo (plain-text).

Adesso siamo pronti per l’invio. Vai sull’ultimo dei 5 step, Confirm.

invio-newsletter-mailchimp

Se tutto è ok, puoi scegliere di inviare subito la mail cliccando su Send Now, oppure programmare l’invio a giorni e orari con Schedule.

Una volta inviata la newsletter, per controllare a analizzare le statistiche vai su Reports, e seleziona la campagna da monitorare.

reports-mailchimp

Conclusioni

L’email marketing è uno degli strumenti più efficaci e diretti per comunicare. Anche se Mailchimp è estremamente facile da utilizzare, occorre prestare molta attenzione a molti aspetti: il tono da usare nei testi, colori, grafica, frequenza di invio, analisi e miglioramento dei report, split-test fra diversi versioni e molto altro. A proposito ti consiglio di leggere questo articolo, targato sempre WebHouse.

E tu, usi spessi le newsletter per promuovere la tua attività?
Conoscevi già Mailchimp?

  • Ottimo articolo e, per chi ancora non conosce questo strumento, consiglio vivamente di iniziare ad utilizzarlo.
    Aggiungerei, tra i vantaggi, che Mailchimp risolve anche il problema delle blacklist. Inviare mail di massa da un server proprietario (o in hosting), infatti, causa molto spesso l’inserimento dell’account di invio in apposite blacklist per sospetti “spammer”.

    • Grazie @itserv:disqus per il tuo commento.
      E’ vero, con Mailchimp si risolve il problema dello spam senza intasare il proprio server hosting/housing. Grazie davvero!

      • Claudia

        Ciao Alessandro, spero tu
        possa rispondermi su un dubbio che mi è venuto nell’approccairmi a mailchimp
        Vedo che la discusiionè di un anno fa…ci provo lo stesso:-).
        Ecco il dubbio: se sposto
        un contatto (o un insieme di contatti) da una LISTA preesistente verso un’altra
        liusta creata ad hoc per riorganizzare il DB vengono persi tutti i rating e le
        statistiche legate a quel (quei) contatti…è corretto? C’è un modo per
        spostare dalla lista “CLIENTI A” verso CLIENTI TOTALI (la suddivisione
        a suo tempo effettuata non aveva senso: bastava creare una suddivisione in
        GRUPPI ma all’interno della STESSA lista) senza che il singolo cliente perda la
        sua “storia”?

        Ti ringrazio in anticipo!

  • Io posso dire che effettivamente è davvero spaziale, l’integrazione con WordPress è semplicissima e la gestione delle liste ecc… è davvero a portata di tutti. Poi tendenzialmente per clienti piccoli si resta sotto le 2000 newletter e comunque i prezzi sono abbordabili. Veramente TOP per me 🙂 Bravo Ale ihihih

    • Carissimo @gleenk:disqus, ti ringrazio per il tuo commento. Sono assolutamente d’accordo con te sulle potenzialità di Mailchimp. Ci becchiamo su WebHouse! 😉

  • Laura De Vincenzo

    Come sempre un articolo esaustivo e davvero chiaro! Complimenti 😀

    • Ciao @lauradevincenzo:disqus, grazie per il commento e per i complimenti. 😉

  • Ottimo articolo. Inizierò ad utilizzarlo, mi sembra davvero interessante, un’alternativa a wyisija newsletter per wp 🙂

    • Assolutamente @disqus_S1ybmtlYoI:disqus togli un lavoro inutile al server 🙂

    • Ti consiglio di provarlo @Ciro Marandola. Come ha detto anche @Davide, ti risparmia notevoli risorse sul server. Grazie mille per il tuo commento!

  • andrea

    Ciao, grazie per l’utile guida!

    Volevo inserire all’interno di una newsletter un like box di facebook.

    Sono andato su: https://developers.facebook.com/docs/plugins/like-box-for-pages/

    ho impostato i parametri, generato il codice e copiato il codice in versione iframe in una casella testo su mailchimp selezionando prima la funzione codice sorgente

    Nella schermata di progettazione mi compare il like box ma nel Preview Mode e inviando la mail invece no. Mi può gentilmente dare un consiglio su come fare?

    Grazie mille,
    Andrea

  • iolanda

    Ciao Alessandro, articolo interessante. Ho iniziato da poco ad utilizzare Mailchimp e concordo sul fatto che sia molto intuitivo e semplice da utilizzare. Vorrei chiederti se puoi fornirmi indicazioni su come procedere per integrare Mailchimp in un sito Joomla. Grazie!

  • Paolo Verdiani

    Ciao Alessandro, bell’articolo, complimenti.

    Prendo la palla al balzo per farti una domanda appunto su MailChimp che uso da diverso tempo ma non ho mai capito come fare ad accorciare i link.

    Nelle Newsletter mi vengono veramente troppo lunghi ed in certi casi il link risulta spezzato.

    Mi puoi chiarire questo dubbio?

    Grazie
    Paolo

  • Fabio

    Ciao Alessandro, mi aggiungo ai complimenti per il bell’articolo.
    Volevo chiederti come aggiungere al form contatti, il flag per la privacy con il relativo link.
    Grazie mille

    • Ciao Fabio,
      grazie mille per i tuoi complimenti.
      Per aggiungere la privacy dovresti modificare il signup form di Mailchimp inserendo un Radio Button obbligatorio. 😉

      • Ciao Alessandro, ho trovato il tuo articolo proprio cercando una soluzione a questo problema. E’ possibile inserire, di fianco al radio button, un link che punta alla pagina della privacy?

        Grazie 🙂

        • Ciao Fabio, lo puoi fare ma creando un form personalizzato su misura, altrimenti metti solo il checkbox.

  • david

    Buongiorno! Qualcuno mi sa dire come fare per inserire un link nel mio sito web per fare in modo che il visitatore possa iscriversi autonomamente alla newsletter? Grazie.

    • ciao David,
      nella sezione Sign Up Forms, all’interno della lista,
      puoi creare e personalizzare il form di iscrizione ed ottenere un shortlink
      da condividere/inserire sul sito.
      Per i CMS come WordPress o Joomla, ci sono anche molti plugin utili.
      A presto!

  • Paolo

    Ciao Alessandro, davvero un articolo interessante e ben strutturato.
    Vorrei chiederti se con ‘mailchimp’ é possibile inviare mail in automatico ogni volta che pubblico un articolo sui miei blog (piattaforma blogspot e wordpress). Grqzie per la risposta e buona giornata.

    • Ciao Paolo, grazi per il tuo commento e per i complimenti.
      Dovrebbe esserci un plugin per Mailchimp che fa al caso tuo, si chiama Autochimp e, anche se non l’ho mai provato, dovrebbe servire proprio a questo.
      Spero di non sbagliarmi! 🙂

      • Paolo

        Ok grazie mille!
        Stavo provando con “RSS-Driven Campaign”, sbaglio?

  • Alessandra

    Ciao Alessandro, ti faccio innanzi tutto i miei complimenti per la chiarezza del tuo articolo, volevo poi domandarti come fare per mandare in automatico un autoresponder di benvenuto a chi si iscrive sul mio sito… Mailchimp infatti obbliga come primo passaggio a scegliere una LISTA ma dato che nel mio caso gli iscritti non esistono ancora come posso procedere? Grazie e buon lavoro

    • Ciao Alessandra, grazie mille.
      La funzione di autorisponditore è una funzionalità premium a pagamento, non prevista su quella base. Puoi però personalizzare la mail di conferma che riceve l’utente, e queste modifiche puoi farle dentro Signup Form, che trovi all’interno di ciascuna lista creata. Però prima di tutto devi creare una lista, che, anche se vuota, conterrà gli iscritti.

  • Piergiorgio

    Ciao Alessandro, sto cercando di esportare i miei contatti da sendblaster per importarli in mailchimp. purtroppo sendblaster mi crea un file in cui gli indirizzi sono tra virgolette e, ovviamnete, mailchimp mi dice che la sintassi è sbagliata. puoi aiutarmi? Grazie, ciao.

    • Piergiorgio hai controllato su Sendblaster se puoi esportare anche in altri formati, tipo CSV o TXT o Excel? Mailchimp è abbastanza aperto nell’importazione e supporta molti formati.

  • Marco

    ciao alessandro, grazie mille per l’articolo. Davvero utile. Io sto iniziando ad utilizzare mailchimp proprio in questi giorni..Ti chiedo una cortesia: mailchimp permette di inserire nelle newsletter la classica frase di apertura in tutte le email che riceviamo: “se non riesci a visualizzare l’email clicca qui”. E se sì, come si fa a creare questo che se non sbaglio si chiama mirror link? Grazie mille.

    • Ciao @Marco, grazie per i complimenti all’articolo.
      Solitamente appena crei una nuova newsletter usando i template base proposti da Mailchimp, in alto trovi proprio questa dicitura con il link.

  • grazie Pink!

  • Fede

    ciao Alessandro, grazie per il tuo articolo.
    Ho difficoltà ad impaginare la newsletter, ovvero in base alla casella di posta in cui viene aperta cambia la disposizione delle notizie, le dimensioni delle immagini… mi succede sia usando i templates neutri (drag and drop) che quelli che mailchimp offre (ho provato con i classic). Non sono in grado di creare io un template. Puoi darmi consigli su come risolvere questo problema? ringrazio anticipatamente

  • Ambra

    Complimenti Alessandro!! e grazie per aver risposto a tutti i commenti =) Sto iniziando ad utilizzare MailChimp.. davvero formidabile. L’unica cosa che ti vorrei chiedere è come leggere i report. Ho visto che il n° di mail OPENED, CLICKED, BOUNCED… è diverso tra il primo riquadro di summery e quello subito sotto. Mi potresti spiegare la differenza?

    Nel primo i numeri sono molto più bassi che nel secondo!
    Grazie mille

  • Fabio

    Ciao Ale fantastico articolo,

    Ho un dubbio peró:

    Le mail che invio finiscono spesso nella spam! 🙁
    Secondo te è per via dellweb mail con antispam troppo rigida oppure puó dipendere da qualche errore di settaggio?
    Grazie ciao.

  • Marco Abate

    Ciao e complimenti per l’articolo, ho solo una domanda e riguarda i piani a pagamento (mensili e a consumo).
    Non ho ben capito come comportarmi al primo invio per una lista di 45.000 contatti, nelle info dei prezzi mi parla di: $240.00/month 32,001 – 50,000 subscribers unlimited sends
    questo significa che io pago $240 al mese e posso mandare quante email voglio senza che la mia lista si popoli superando la soglia dei 50.000 contatti?

    Spero di essermi spiegato bene 🙂
    Grazie ciao e buon lavoro

  • Casulix

    Complimenti Alessandro, finalmente un bell’articolo su mailchimp. L’unica cosa: mi sono iscritto ma non trovo il percorso da dove creare il form di iscrizione alla newsletter da inserire sulla pagina del “sito in costruzione”. Potresti aiutarmi? Grazie

  • Elena Chelini

    Grazie per questo articolo, io sto provando a importare i contatti da Google Contacts ma non mi risulta molto facile. Se provo a fare un file csv Solo con 3 colonne (nome cognome e indirizzo email) Mailchimp continua a dirmi colonna email non trovata

    • Grazie a te Elena, prova ad aprire il CSV generato con excel (o analoghi, anche con drive) e verificare che effettivamente tutto risulti okay dall’esportazione!

  • Davide Bon

    ciao a tutti, volevo chiedervi quali sono le differenze sostanziali tra un account forever free e tutti gli altri? Perchè nelle FAQ non sono riuscito a capire se passando al pro il numero di utenti registrati alla newsletter aumenta oppure no. Qualcuno mi può aiutare?

  • Manuela Ferrero

    salve, grazie per l’articolo, utilissimo. Vorrei solo capire come poter personalizzare il testo delle mail automariche (es. conferma iscrizione / cancellazione), alert “campo richiesto”
    Grazie

  • Giampaolo

    Mi sono trovato molto bene con Mailchimp in passato però mi capitava spesso di avere problemi con la visualizzazione dei messaggi a seconda del client di posta elettronica del destinatario :/ Non so se era un problema solo mio…sto gestendo un po’ di nuove campagne dem con Opendem che ho scoperto davvero per caso, ma con cui rischio a completare la creazione delle newsletter in una decina di minuti utilizzando i suoi template…ho qualche possibilità di personalizzazione in meno ma le email arrivano sempre come desidero anche su mobile

Shares