Come eseguire un’efficace ricerca delle parole chiave per una campagna PPC

ricerca-keywordImmagine originale tratta da Fotolia
Tempo stimato di lettura: 7 minuti, 1 secondo
Pubblicato il 11 giugno 2015

La ricerca delle parole chiave costituisce l’analisi preliminare di base da fare per pianificare una campagna PPC. Presenta alcune caratteristiche specifiche e differisce dalla ricerca delle parole chiave per una campagna SEO. La differenza più importante sta nel margine di errore. Se credi di avere scelto delle parole chiave sbagliate per la campagna SEO, puoi semplicemente riprovare con altre parole, tutte le volte che lo ritieni opportuno. Mentre in una campagna PPC ogni errore costa denaro.

Un altro aspetto: nella ricerca delle parole chiave per SEO devi prestare attenzione al contesto complessivo delle parole chiave e all’argomento in generale. Invece, in ambito PPC, la precisione è fondamentale. Devi concentrarti su parole chiave commerciali che possono potenzialmente generare il maggior volume di entrate e che difficilmente ti consentono di competere per il ranking nella ricerca organica.

Di seguito illustriamo come condurre una ricerca efficace delle parole chiave per una campagna PPC in pochi passaggi:

Passaggio 1: Usa il cervello

Il primo passo fondamentale e’ raccogliere e raggruppare le idee per le parole chiave. Durante questa fase il tuo obiettivo principale è creare un lungo elenco di parole chiave che descrivano al meglio la tua azienda e i tuoi prodotti.

Considera i seguenti tipi di parole:

  • parole chiave correlate al brand contenenti il nome della tua azienda o dei tuoi prodotti;
  • termini relativi ai tuoi prodotti o servizi;
  • termini indirettamente correlati alla tua azienda, che gli utenti potrebbero utilizzare per cercare i tuoi prodotti.

Ecco alcuni suggerimenti per aiutarti a scegliere le parole chiave più pertinenti:

  • Analizza le pagine di destinazione. Inizia con l’analisi delle pagine di destinazione del tuo sito web alle quali indirizzano i tuoi annunci e individua tutte le parole chiave pertinenti.
  • Pensa come penserebbe il tuo cliente. Naturalmente tu conosci la tua azienda meglio di chiunque altro e hai sviluppato idee ben precise sulle parole chiave più importanti. Tuttavia, prova a metterti nei panni dei potenziali consumatori e pensa ai termini che potrebbero usare, soffermandoti su quelli che potrebbero indirizzarli al tuo sito web. Puoi rivolgerti ai tuoi dipendenti, amici o partner per raccogliere idee.
  • Considera i tuoi concorrenti. La cosiddetta “competitive intelligence” è uno degli aspetti essenziali per una campagna di successo. L’analisi degli annunci e delle strategie PPC dei tuoi concorrenti ti fornirà indicazioni sull’efficacia delle parole chiave che utilizzano, sul loro budget stimato e sui risultati che ottengono.
  • Procedi dal generale al particolare. Esempio: scarpe – scarpe da donna – scarpe da donna con il tacco alto – scarpe da donna marroni con il tacco alto.
  • Utilizza parole chiave e sinonimi correlati. Amplia il tuo elenco individuando le parole chiave più utilizzate nel tuo settore di nicchia. Puoi scoprirle prestando attenzione alle parole chiave correlate visualizzate nei risultati di ricerca. Considera anche i sinonimi e le associazioni di parole.
  • Includi parole chiave con targeting geografico. La localizzazione delle ricerche è essenziale per tutte le aziende che forniscono servizi locali. Gli utenti che effettuano richieste con un targeting geografico ti stanno dicendo che si trovano nelle tue vicinanze e che sono pronti all’acquisto.
  • Tieni conto delle query commerciali. Possono essere formulate in questo modo: “acquistare bicicletta”, “bicicletta a basso prezzo” e così via. Queste query rivelano un’esplicita intenzione di acquisto da parte dell’utente, per questo sono estremamente preziose.
  • Non dimenticare le parole chiave a corrispondenza inversa. È molto importante indicare parole per le quali non desideri che i tuoi annunci competano per il ranking. In tal modo ottimizzi il targeting e la pertinenza degli annunci, riuscendo al contempo a controllare il budget.

Passaggio 2: Utilizza gli strumenti per la ricerca delle parole chiave

Dopo aver raccolto le idee e compilato un lunghissimo elenco di parole chiave, è arrivato il momento di utilizzare gli strumenti. Durante questo passaggio, in cui determinerai le parole chiave da utilizzare e quelle da eliminare, potresti trovare nuove idee e opportunità che ti erano sfuggite quando hai creato l’elenco iniziale.

Gli strumenti per la ricerca delle parole chiave possono fornirti informazioni diverse e dettagliate, oltre ad indicazioni importanti sui termini che hai scelto. Di seguito riportiamo le principali metriche da prendere in considerazione:

Volume di ricerca

Questa metrica può aiutarti a identificare la popolarità di una parola chiave. Maggiore sarà il suo valore, più alto sarà il numero di persone che cercano questa parola ogni mese. Tuttavia non devi concentrarti solo sulle parole chiave a elevato volume di ricerca. In primo luogo, si tratta probabilmente di query di tipo informativo e non commerciale. In secondo luogo, tendono a essere altamente competitive.

Livello competitivo

Il livello competitivo di una parola chiave è definito non solo dalla frequenza di richiesta, ma anche dal numero di altri siti web che utilizzano questa parola chiave nelle loro campagne pubblicitarie. Pertanto, più spesso questo termine è utilizzato dai tuoi concorrenti, più dovrai pagare per pubblicare il tuo annuncio nelle prime posizioni.

Costo medio per clic

Questa metrica indica l’importo che gli inserzionisti sono disposti a pagare se un utente fa clic sul loro annuncio AdWords.

Com’è, quindi, la tua parola chiave perfetta? Presenta un volume di ricerca abbastanza elevato e un livello competitivo medio-basso. Devi trovare una parola che induca gli utenti a visitare il tuo sito web e che non costi troppo. Fai attenzione alle cosiddette parole chiave “long tail”. Prova diverse varianti o le parole chiave commerciali più popolari e non trascurare le richieste con targeting geografico. Ad esempio, “acquistare macchina per il caffè a Milano” esprime un’intenzione di acquisto non meno di “acquistare macchina da caffè” ma, al tempo stesso, è meno competitiva.

Sono disponibili diversi strumenti che possono aiutarti, ad esempio:

Google’s Keyword Planner

Si tratta dello strumento più popolare per la ricerca delle parole chiave per le campagne PPC, che consente di controllare le statistiche di ogni termine, inclusi il CPC medio, il volume di ricerca e il livello competitivo. Suggerisce inoltre un’ampia serie di sinonimi e varianti per ottenere nuove idee per le parole chiave.

SEMrush

È uno strumento sorprendente per controllare la strategia delle parole chiave per le campagne PPC dei tuoi concorrenti. È sufficiente digitare un URL per ottenere un elenco di parole chiave utilizzate dai concorrenti, corredate di statistiche dettagliate, nonché della posizione del concorrente in base a una determinata parola chiave. Questo servizio fornisce anche copie esclusive di annunci con l’elenco delle parole chiave che ne attivano la pubblicazione nei risultati di ricerca.

SpyFu

Questo valido strumento consente di “spiare” i concorrenti per individuare eventuali parole chiave redditizie che ti erano sfuggite, cercare le parole chiave “long tail” a basso costo e trarre suggerimenti per le parole chiave a corrispondenza inversa. Con l’ausilio di SpyFu puoi anche stimare il budget PPC mensile e i clic mensili a pagamento.

WordTracker

WordTracker è un efficace strumento per la ricerca delle parole chiave che può aiutarti a scoprire parole chiave a rendimento elevato e ti fornisce dati preziosi sulla concorrenza. Una delle sue funzioni è la ricerca laterale che consente di trovare centinaia di parole chiave correlate utilizzando un termine di ricerca generico.

Passaggio 3: Raggruppa le parole chiave

Dopo la fase di raccolta delle idee e l’utilizzo degli strumenti per la ricerca delle parole chiave, ti troverai un elenco lunghissimo di parole chiave. Sarà quindi arrivato il momento di passare alla fase successiva: suddividere il lungo elenco in gruppi mirati più piccoli.

Perché classificare le parole chiave in piccoli gruppi?

  • Questa procedura ti aiuterà a creare annunci molto specifici e pertinenti, aumentando le possibilità di ottenere un punteggio di qualità più elevato. E un punteggio Google elevato si traduce in minor costi e migliori posizioni degli annunci.
  • Una suddivisione accurata dei gruppi semplificherà la gestione dell’elenco di parole chiave, consentendo di aggiungere o eliminare determinate parole chiave, se necessario.

Puoi organizzare i gruppi in base al fattore che preferisci; in ogni caso, assicurati che le parole chiave di uno stesso gruppo siano strettamente correlate.

Conclusione

A questo punto hai a disposizione un elenco di parole chiave accuratamente compilato, suddiviso in gruppi mirati che potrai utilizzare nelle tue campagne PPC. La scelta delle parole chiave giuste che raggiungono l’obiettivo è un compito difficile e richiede tempo e pazienza. Ma anche quando l’elenco è pronto, non è ancora il momento di rilassarsi. Il processo di ricerca e ottimizzazione delle parole chiave non finisce mai. Dovrai continuare a monitorare i risultati della tua campagna ed essere pronto a modificare la strategia se necessario.

E non dimenticare mai i tuoi concorrenti. Continua a controllare le parole chiave che utilizzano, in che modo creano i contenuti per i loro annunci e li indirizzano ai potenziali clienti.

Shares