Come controllare la creatività: play, pause, stop

Immagine tratta da: http://it.depositphotos.com
Tempo stimato di lettura: 3 minuti, 3 secondi

Essere creativi a volte è visto come una dote magica che alcuni possiedono e altri no. Non credo sia così. Nota infatti che non ho intitolato il post con: “Sei creativo? Come si diventa più creativo?“, questo perché non metto in dubbio che tu lo sia.

La creatività è parte integrante delle funzioni del nostro cervello, lei c’è e funziona, bisogna solo capire come non bloccarlaindirizzarla nelle cose che vogliamo fare.

Nel web design bisogna far uso di una grossa fetta di creatività ed è quindi fondamentale nello sviluppo delle nostre bozze.
Come controllare allora il processo creativo?

Nella mia personale esperienza mi è stato utile avere in mente questi concetti:

Fare è meglio del risultato

Buttati a capofitto nel progetto. Non pretendere che la prima bozza sia quella che consegnerai al cliente, ma lascia esprimere quello che ti passa nella mente. Oltretutto questo atteggiamento ti eviterà di lasciare il foglio bianco e avere la sensazione di non aver concluso nulla. Nel frattempo fai un giro nella rete ed esplora quel che puoi sul tema del progetto.

Datti il tempo per elaborare, fai delle pause

La pausa è fondamentale. Il processo creativo è inconscio e anche se ti sembra di perder tempo in realtà la tua mente sta lavorando per te, purché tu gli abbia dato abbastanza stimoli per farlo. Dormire può essere una fase molto creativa ma si può ottenere lo stesso risultato raggiungendo calma mentale e sicurezza in modi diversi. Quindi vada per una giornata in campagna o al parco, magari sdraiati su di un prato. Ancora meglio se decidi per una gita in compagnia o per una serata al cinema e in pizzeria. Insomma vivi. Cerca, quindi, di non pensare alle scadenze ma resta in uno stato calmo e rilassato.

Evitare lo stop quando non richiesto

Ovvero il cosidetto “blocco creativo” che tutti temono. L’obiettivo è fare in modo che non sopraggiunga a progetto non ancora terminato. Poiché ho detto che siamo esseri creativi, se non riesci più a creare potrebbe essere il risultato di uno stato di ansia o di una mancaza di stimoli. Infatti, questo può succedere se sei troppo tempo dietro al progetto. Sei stato talmente concentrato sulla bozza che non riesci più a vedere oltre quelle stesse idee. Devi cambiare focus.

La soluzione migliore è andare in pausa alla ricerca di nuovi stimoli. A volte può servire occuparsi di tutt’altro progetto, riuscire a produrre qualcosa ci rassicura e ci riporta ad un nuovo stato di calma. Ma se la scadenza incombe come si fa? Non si può abbandonare tutto! Beh purtroppo è necessario, ma si può usare questo tempo in modo proficuo chiedendo pareri ad amici. L’opinione di un’altra persona potrebbe riportarti ad uno stato creativo, permettendoti di cambiare prospettiva ed elaborare nuove idee.

Datti uno stop, frena la creatività

Come, prima ti dico di evitare il blocco e poi ora di fermarti? Sì, a volte il processo creativo non si ferma, ma è da temere quanto il blocco creativo. Se siamo vicini alla consegna del progetto dobbiamo pensare ad un modo per concludere e rendere la nostra creazione un prodotto finito. Eppure siamo così eccitati quanto insoddisfatti e vorremmo cambiare questo e quest’altro. In questi casi bisogna dare uno stop alla nostra creatività. Per prima cosa bisogna dare un calcio alla mania di perfezione e rendersi conto che in quanto essere umani non potremo mai raggiungerla.

Secondo, essere consapevoli che anche se si continuasse all’infinito, il progetto sarà sì migliore ma inutile. Per il nostro cliente è molto meglio avere qualcosa di imperfetto che  il nulla nell’attesa.

Questi suggerimenti possono non essere validi per tutti ma anche tu puoi trovare un tuo personale metodo per controllare la creatività. E se l’hai già trovato, qual è?