Brand, è arrivata l’ora X: presentati al meglio!

Fotolia_62639140_Subscription_Monthly_MImmagine originale tratta da Fotolia
Tempo stimato di lettura: 3 minuti, 51 secondi
Pubblicato il 20 marzo 2014

TIC TAC, TIC TAC

Le lancette dell’orologio scorrono inesorabili e il ragazzo pensa “Farò bella figura?”.

Ti ricordi i due ragazzi al loro appuntamento?

Beh, è passato un po’ di tempo ed è giunta l’ora di conoscere i suoceri.

Paura eh?

Ma lui, Marco, è determinato a conquistarli e si è vestito di tutto punto, ha comprato un bel mazzo di fiori per la suocera e una bottiglia d’annata per il suocero.

DRIIIIIN

Il suo cellulare squilla e lui scatta perché non ha la minima intenzione di fare tardi.

DLING DLONG

Suona il campanello e Gaia, emozionata, corre ad aprirgli. Gli strizza l’occhio prendendolo a braccetto e dicendo: “Ci sono io al tuo fianco, andrà tutto bene!”.

Eccoli lì i suoceri che lo aspettano in sala dove una bellissima tavola con tanto di candele lo aspetta.

Sorride, consegna i suoi doni e rompe subito il ghiaccio con complimenti sinceri.

Si siedono per cena e ringrazia ad ogni portata, evita di gesticolare troppo e riflette prima di rispondere: non vuole apparire nervoso né tanto meno dire qualcosa che possa essere offensivo. Sta seduto composto e mastica in maniera educata (non ridere tu, c’è anche chi non lo fa 😉 )

Marco fa domande, si rende complice della sua compagna e racconta qualche aneddoto simpatico, ci mette passione e stringe forte la mano di Gaia. La sente vicina ed è grato per il suo sostegno.

Cerca di carpire qualche piccolo segreto per poter poi stupire i suoceri: quali sono i loro gusti, i loro valori, cosa si aspettano da lui.

Fa in modo che in ogni suo gesto si capisca quanto tenga alla loro adorata figlia, li fa sentire al sicuro.

La serata scorre e qualche domanda scomoda arriva ma lui riesce sempre a cavarsela cercando di portare ogni cosa a suo favore. Non mente e racconta sempre la verità, magari vista da un’altra angolazione.

Si è fatto tardi e si dimostra disponibile aiutando a sparecchiare. Ovviamente la suocera fa togliere a Marco solo il suo piatto e poi dice “Ci penso io, sei molto gentile”.

E’ l’ora dei saluti, non vuole disturbare oltre: saluta con stile e dà un bacio alla sua amata solo quando è lontano dagli occhi dei suoceri.

Qual è la morale?

Vengo al dunque e parte con te caro Brand: quando pensi a come presentarti al tuo pubblico fallo come se fossero i tuoi suoceri.

10 piccoli consigli “nascosti”

1. Sii organizzato: prenditi il tempo per prepararti e sii puntuale. Tutti odiano i ritardatari. Quindi Brand mettiti degli alert e rispetta tempi e impegni

2. Fai team: il tuo Brand non sei solo tu ma bensì hai una squadra al tuo fianco. Fai sì che sia sempre felice di esserti accanto e regala un sorriso o un semplice grazie ogni volta che ti è possibile

3. Rompi il ghiaccio: fai la prima mossa e presenta il tuo Brand nel miglior modo possibile. Non aspettare che siano gli altri ad incitarti.

4. Sii curioso: le domande aiutano il tuo Brand a capire cosa si aspettano i clienti e così potrai accontentarli

5. Fai sentire i tuoi clienti al sicuro: il servizio che offre il tuo Brand deve essere il meglio che i clienti possano aspettarsi. Se si sentiranno protetti, fidati, ti saranno fedeli

6. L’educazione come prima regola: non fa piacere quando un cliente si rivolge al Brand con fare arrogante. Quindi, dai tu per primo l’esempio con le classiche regole delle buone maniere

7. Non avere fretta di rispondere: capita di doversi mordere la lingua, lo so. Il tuo Brand ringrazierà l’attimo in cui avrai deciso di contare fino a 10 anziché agire d’impulso

8. Dì la cosa giusta: stanno mettendo alle strette il tuo Brand e hai ricevuto delle critiche. Devi trovare parole e tone of voice adeguati per rispondere. Se ti sarai affidato ad un professionista saprà cosa fare e tutto si risolverà a tuo favore. Se invece improvvisi con il fai da te: buona fortuna 😉

9. Non mentire: dire una bugia si ritorcerà contro il tuo Brand. Lo sai anche tu che le bugie hanno le gambe corte vero? Quindi sii sempre onesto e punta sulle tue qualità valorizzandole

10. Renditi disponibile ma non disturbare: una piccola cortesia verso un collega, un competitor, un fornitore non potrà che portare beneficio alla tua Brand Reputation. Mi raccomando però cerca di non essere mai invadente.

Marco e Gaia stanno leggendo i miei consigli e annuiscono. Le similitudini fra la vita di tutti i giorni e il Branding li ha stupiti.

E tu cosa ne pensi?

E’ giunta l’ora X, quella di presentarti al meglio e di lasciare un commento.

Io, Marco e Gaia, aspettiamo te!

 

 

 

  • marco

    un articolo simpatico che rende molto bene il concetto di come si deve presentare un brand, complimenti

    • Francesca Borghi

      Ciao Marco, grazie mille per il complimento: tutta rossa io 🙂

      Diciamo che cerco sempre di rendere leggere le cose “pesanti” e quando ci riesco è una super soddisfazione
      A prestissimo

      • concetta

        Bel post, sei bravissima a scrivere, con dettagli e particolari. Condivido in piena tutto.
        Complimenti.

        Concetta.

        • Francesca Borghi

          Concetta ma che bello leggerti anche qui 🙂
          Grazie mille, contenta che ti sia piaciuto!
          A prestissimo

  • Paolo FABRIZIO

    Mi piace la metafora dei suoceri perché dà l’idea della tensione e delle aspettative che tale incontro genera. Hai ragione, bisogna prepararsi in maniera puntuale e metodica. Considero tutti e 10 degli ottimi (s)punti 😉
    Brava Francesca!

    • Francesca Borghi

      Ciao Paolo,
      eh sì ricordo la mia agitazione e amo le metafore, ormai lo sai.
      Sono contenta di aver dato qualche piccolo spunto utile per il Brand
      Bravo tu e grazie per il commento e lo share!

  • Alessandro Ritondale

    L’articolo è veramente bello ed interessante però non chidermi di presentarmi al mio pubblico come se fossero i miei suoceri perché farei fare una brutta figura al mio brand 🙂

    • Francesca Borghi

      Ciao Alessandro,
      rispondo con un LOL 🙂
      Tu quindi sei super tranquillo quando incontri i tuoi suoceri? Niente panico da palcoscenico?
      Io parlavo del primissimo appuntamento, quello in cui non sai cosa aspettarti dall’altra parte e in cui punti tantissimo perchè vuoi fare bella figura
      Spiegami meglio che sono curiosa 😉

      • Alessandro Ritondale

        Niente panico da palcoscenico, piuttosto direi tensione da ring 🙂
        Si so che parlavi del primo appuntamento, ma mi è piaciuto il tuo articolo che ho voluto risponderti in modo simpatico.
        C’è poco da spiegare … i suoceri sono suoceri 🙂

        • Francesca Borghi

          E io ho adorato il tuo commento *__*
          Poi io mi sono preoccupata tanto per niente la prima volta perchè i miei suoceri sono splendidi!!
          Beh mi sono anche presentata bene però…

          • Alessandro Ritondale

            Ma anch’io mi sono presentato bene.
            Per fortuna ho sposato mia moglie e non i suoceri 🙂

  • SEOJedi

    articolo simpaticherrimo 😀
    Anch’io stavo in stratensione la prima volta che ho incontrato i suoceri, per fortuna ho giocato tutto sul punto 3, rompere il ghiaccio portando una bottiglia di vino.

    Me sa inizierò a farlo pure con i clienti, facendoli pure bere prima, va!

    • Francesca Borghi

      Ciao Ben!
      Eh sì la “prima volta” crea tensione 😉
      Ottima idea la bottiglia di vino e con i clienti potrebbe funzionare hahahahhah
      Ma puntiamo tutto sulla qualità e sull’esperienza.

  • @francescaborghi:disqus complimentissimi: un articolo davvero delizioso, piacevole, istruttivo e divertente allo stesso tempo!

    La similitudine con la “prima” cena ufficiale a casa dei suoceri è davvero azzeccatissima: tutti i consigli nascosti sono validissimi.

    In particolare concordo con l’odio nei confronti dei ritardatari e con l’importanza dell’educazione ^_^

    Mi dispiace solo di non aver avuto modo di leggerlo prima 🙁 ma prometto che domani ricondivido perché è un articolo di qualità! 🙂

    • Francesca Borghi

      Cinzia non ti scusare, per commenti così potrei aspettare mesi 🙂
      Sono contenta che ti sia piaciuto!
      Puntualità e rispetto devono sempre stare in alto alla lista, in qualsiasi situazione.
      Grazie anche per le ricondivisioni e a prestissimo #socialsister!

  • Storytelling tra i più azzeccati e piacevoli di questo blog! Complimenti davvero! 🙂

    • Francesca Borghi

      Susanna sono ufficialmente emozionata *___*
      Avevo un sogno nel cassetto: scrivere…
      E visti i risultati direi che non smetto. Ti aspetto presto, prestissimo.
      Grazie di cuore

Shares