Aumenta il traffico al sito web con le annotazioni di YouTube

aumentare-traffico
Tempo stimato di lettura: 1 minuto, 45 secondi
139 Flares 139 Flares ×

Da Agosto 2013 si è aperta una grande possibilità per chi utilizza YouTube per il marketing: adesso tutti i canali, sia partner che non partner, possono usufruire del prezioso strumento delle annotazioni esterne, annotazioni speciali che ci permettono di creare un link verso il nostro sito web o blog. Possiamo linkare l’homepage ma anche una pagina interna e quindi utilizzare delle landing page ottimizzate per la conversione da linkare direttamente all’interno del video con le annotazioni.

Finora la carenza di YouTube era proprio questa: dava poco traffico perché i link presenti nella descrizione del video molto spesso vengono ignorati. Invece i link sotto forma di annotazione, in special modo quelli realizzati graficamente con un’immagine o un pulsante direttamente in overlay sul video, risultano molto più efficaci. YouTube ci dice che vengono cliccati il doppio di quelli presenti nella descrizione (YouTube Creator Academy).

Immaginate di essere una struttura ricettiva ed aver creato un bellissimo video per mostrare il vostro ristorante: adesso all’interno di questo video potete creare delle sezioni linkabili che indirizzino lo spettatore verso la pagina del vostro sito dedicata al menù, quella dedicata allo chef e alla sala. Insomma, possiamo cominciare a scatenare la nostra creatività e rendere YouTube uno strumento sempre più efficiente non solo per aumentare la visibilità ma anche per l’acquisizione di lead.

Ad ogni canale è possibile associare solamente un sito web e YouTube ci chiederà di verificarlo per essere sicuro che siamo effettivamente noi i proprietari. Tutto ciò che è necessario fare è associare il sito web al canale YouTube: ci sono diversi metodi per farlo, come attraverso Google Analytics oppure il Google Webmaster Tools.

Nell’Analytics di YouTube abbiamo anche un rapporto sui click sulle annotazioni ma consiglio di incrociare questi dati anche con Google Analytics del proprio sito web ed assegnare dei parametri di tracciamento alla URL che utilizziamo nelle annotazioni in modo da poterne verificare con esattezza il rendimento.

Nel seguente tutorial spiego come effettuare il collegamento ed iniziare ad usufruire di questa fantastica opportunità.

Crediti foto: müllermarc su Unsplash.com

139 Flares Twitter 39 Facebook 28 Google+ 63 LinkedIn 7 Pin It Share 2 139 Flares ×
Leggi altro:
Typewriter close up shot, concept of Online News
No, Google non è responsabile della standardizzazione dei contenuti on line

Anche in Francia si discute di Google e referenziamento. Ecco qualche consiglio per evitare un flop.

Chiudi