8 punti fondamentali per scrivere un testo di qualità

Scrivere un testo di qualità
Tempo stimato di lettura: 4 minuti, 20 secondi
50 Flares 50 Flares ×

Ogni giorno siamo bombardati da informazioni.

Non solo su internet, ma nella vita di tutti i giorni: pubblicità nella cassetta della posta, volantini nel parabrezza dell’auto, articoli sponsorizzati nelle pagine dei giornali. Tante informazioni che bombardano i nostri cervelli, tutte con il solo scopo di farsi notare, di farsi leggere. Riusciranno nell’intento?

Scrivere un testo di qualità non è semplice. Radunare tutte le informazioni disponibili, renderle appetibili per i consumatori e fare in modo che perdano il loro tempo per leggerle è un compito che può rivelarsi davvero arduo. Ma c’è una soluzione per questo: una serie di 8 punti fondamentali per fare del tuo testo quello di un perfetto copywriter! Seguendo questi piccoli accorgimenti potrai scrivere informazioni chiare e semplici, alla portata di ogni consumatore.

#1 Chiarisci il tuo obiettivo

Nessuno può capire ciò che scrivi se non rendi subito chiaro il tuo obiettivo. Già dal titolo deve essere chiaro quale sarà l’argomento del tuo testo, sia per i post promozionali che per gli articoli di un blog. Sii chiaro e preciso dicendo subito dove vuoi arrivare: la scrittura è come una lastra di vetro, non puoi definirla visivamente ma puoi vedere cosa c’è dall’altra parte. La tua scrittura deve essere come un vetro pulito. Permetti a chi ti legge di avere chiarezza, da subito.

#2 Pianifica ciò che vuoi scrivere prima di farlo

Devi sapere dove sei diretto con il tuo articolo, prima ancora di iniziare a scriverlo. Pianifica e organizza le tue mosse, pensa al punto di arrivo e definisci la strategia per arrivarci. Rimanere concentrato su ciò che hai pianificato ti aiuterà a evitare distrazioni e a creare un testo lineare dall’inizio alla fine.

#3 Pensa alla formattazione

Non credo che tu voglia scrivere un testo seguendo un tuo flusso continuo. Giusto? Un articolo o un testo in generale necessitano di una formattazione adeguata, che li renda visibilmente appetibili e semplici. Pensa di avere davanti ai tuoi occhi un volantino o un articolo di giornale: visivamente si presenta come un testo con blocco unico, lunghissimo, senza fine. Pensi sia un pezzo invitante? Immagina ora di avere lo stesso testo con una formattazione adeguata: paragrafi, titoli in bold, elenchi puntati (un po’ come questo articolo). Vedi come cambia la presentazione? Ora l’articolo non sembra più un papiro senza fine, ha un suo inizio, un suo svolgimento e una sua conclusione e il tuo cervello intuisce una semplificazione della forma, invogliandoti a leggerlo!

#4 Utilizza esempi e analogie familiari

Se devi utilizzare analogie o esempi per esprimere un concetto fai in modo che siano familiari. Non addentrarti in sofismi inutili e in spiegazioni complicate, scegli un linguaggio semplice e chiaro. Ricorda che chi ti legge vuole capire subito cosa stai dicendo e non ha tempo da perdere: scrivi esempi alla portata di tutti, utilizza anche momenti di vita quotidiana per esprimere il concetto e arriverai dritto al punto.

#5 Punta sulle emozioni

Le emozioni funzionano sempre. Qualunque tipo di testo ha bisogno di suscitare un’emozione, una sensazione, una reazione. Se scrivi facendo leva su ciò che il lettore (o consumatore) prova parlando di un argomento, allora avrai una buona percentuale di vittoria sulla sua attenzione: scatenare una reazione positiva significa aver agganciato chi ti legge, con un conseguente aumento di viralità del tuo pezzo. Scrivi, suscita emozione, condividi.

#6 Associa immagini di immediata comprensione

Quante volte ti è capitato di leggere un post o vedere una pubblicità dove l’immagine diceva tutto tranne che quello che effettivamente andava detto? Un’immagine, soprattutto quando è coordinata a un articolo, deve sintetizzare il concetto contenuto nel testo e deve renderne immediato il senso. Scegli con cura le tue immagini, cerca di realizzare un lavoro coordinato e associa il significato tra testo e foto.

#7 Dai un senso al focus e seguilo

Con tutte le informazioni utili che hai a disposizione non devi solo scrivere un testo, devi anche scegliere un focus. Focalizza il tuo testo su un unico punto e metti in relazione tutto ciò che scrivi con quel punto. Un esempio: stai scrivendo un articolo su come aprire un negozio di fiori? Una volta che hai chiarito il tuo focus (in questo caso sarà spiegare le fasi per aprirne uno) continua ad arricchire il testo di informazioni riportandole, però, in modo che siano utili solo ed esclusivamente per quel focus.

#8 Inserisci tutto ciò che credi sia importante all’inizio e alla fine di un testo

Le persone, quando leggono, si ricordano meglio l’inizio e la fine di un testo. Quello che c’è nel mezzo viene spesso dimenticato. Per ovviare a questo problema conviene adottare questo metodo: presenta la tua idea o i lati positivi di un prodotto sia all’inizio che alla fine di un testo. All’inizio potrai presentarli, alla fine potrai ricordarli. Una regola fondamentale per chi parla in pubblico dice: “Dì loro quello che stai per dire. Dillo. Dì loro ciò che hai appena detto”.

In conclusione

Questi otto consigli possono aiutarti a scrivere un testo chiaro e preciso e possono evitare al consumatore/lettore un sovraccarico di informazioni. Seguili, mettili in pratica ed esercitati punto per punto. Con il tempo diventerà un’abitudine e i tuoi post potranno essere davvero testi degni di un grande copywriter!

Liberamente tradotto da Information Overload: A copywriter’s worst enemy and 8 ways to avoid it

Questo freelance è disponibile per lavorare con te! Contattaci!
  • Riccardo Esposito

    A volte inserisco una lista puntata alla fine degli articoli, soprattutto quelli più lunghi e articolati, per ricapitolare tutto quello che ho detto in poche battute.

    Ciao e complimenti per il post!

    • http://www.facebook.com/profile.php?id=1564518115 Beatrice Niciarelli

      Giusta mossa :)
      Le liste puntate aiutano molto sia a chi scrive sia a chi legge.

      Grazie Riccardo!

      • Paolo

        Anche io le uso spesso. Sono davvero molto efficaci e arrivano subito al dunque (tipo “Abbiamo imparato che…”). Uso anche usare box e microbox di diverse tonalità per enfatizzare concetti e/o passaggi chiave. Un saluto a tutti:)

  • marina

    stamane pensavo proprio a questo…penso che la consapevolezza della presentazione, dai contenuti alla formattazione, faccia la differenza.

    • Carlo

      Concordo. E purtroppo, soprattutto nel mondo del lavoro, lo scrivere un testo di qualità e il presentarlo in modo pulito e efficace sembra sempre qualcosa del tutto secondario, mentre non ci si rende conto che è “sostanza”, e non “forma”.

50 Flares Twitter 3 Facebook 34 Google+ 12 LinkedIn 1 Pin It Share 0 50 Flares ×