5 Tools per creare contenuti grafici sui Social

Fotolia_77538343_Subscription_Monthly_MImmagine originale tratta da Fotolia
Tempo stimato di lettura: 4 minuti, 22 secondi
Pubblicato il 10 aprile 2015
in: - 5 commenti

Il mese scorso ti ho parlato di 5 idee di content marketing per la tua azienda da utilizzare sui social network ed in particolare su Facebook. In questo articolo ti parlo di 5 tool che puoi utilizzare per creare contenuti grafici sui social.

1. Canva

canva

Molto facile da utilizzare e sicuramente uno più aggiornato in termini di design. E’ disponibile sia nella versione free che a pagamento. Ci sono contenuti grafici già pronti a cui basta un piccolo ritocco di personalizzazione oppure si può iniziare da zero e quindi crearne uno completamente nuovo. Appena ci colleghiamo su Canva abbiamo la parte superiore del sito che ci suggerisce le tipologie di contenuto che possiamo creare:

  • Social Media: sceglilo se vuoi creare un contenuto di dimensioni ottime per qualsiasi social
  • Facebook cover: la giusta dimensione e un vari design per la cover della tua pagina fan su Facebook
  • Facebook post: è il punto che ci interessa di più perché è proprio scegliendo questa dimensione che andremo a creare i contenuti grafici da pubblicare sulla nostra pagina fan
  • Instagram Post: per creare i post per la tua pagina Instagram
  • More: molto importante e vale la pena cliccare e approfondire gli altri formati, c’è ad esempio il formato per Facebook ads, quello per i post da pubblicare su Twitter, Pinterest e quello per l’header di Twitter o Google plus.

Volendo riprendere l’articolo precedente e farti un esempio concreto di un contenuto originale, che allo stesso tempo promuova un tuo prodotto, ecco quello che si può realizzare in pochi semplici step per un’azienda che opera nel settore pasticceria:

Canva.Pasticceria

Canva mette a tua disposizione anche una “scuola di design”, un blog dove puoi trovare tanti suggerimenti utili. In più ti consiglio di iscriverti alla newsletter per ricevere piccole pillole di design direttamente sulla posta.

canva.designschool

2. Picmonkey

pickmonkey

Anche questa piattaforma è molto facile. Una volta aperto il sito, scegliamo il tipo di contenuto che vogliamo creare tra:

  • modificare una foto/immagine che già abbiamo: in pratica importi una foto dal tuo pc e inserisci elementi grafici disponibili nell’editor
  • creare un nuovo design da zero: si sceglie il formato e poi si aggiunge colore, testo, icone, pattern, cornici e effetti
  • creare un collage: questo è molto utile in quanto ti permette di creare piccoli collage di foto prodotto

Ad esempio immaginiamo di voler creare un post prodotto per incentivare però l’interazione dei fan con la nostra pagina. Le azioni che vogliamo fargli compiere principalmente sono: commenta o mi piace. Sempre nel caso della nostra azienda che si occupa di pasticceria il post prodotto realizzato con questo tool potrebbe essere una cosa di questo tipo:

ricciaofrolla

3. Pagemodo

pagemodo

Un ulteriore tool per creare dei contenuti ad hoc per Facebook. È disponibile sia in una versione free più snella che in una a pagamento, in cui puoi gestire più pagine e svolgere più attività, come ad esempio dei contest. Immaginiamo sempre di volere creare un contenuto per la nostra pagina fan: tra gli esempi citati nell’articolo precedente c’era “presenta il tuo team”. Il senso è quello di rendere l’azienda un posto molto più umano, far scoprire ai nostri utenti/clienti che a realizzare quei prodotti ci sono delle persone che amano il loro lavoro e che vogliono condividere la loro esperienza. Potremmo ad esempio creare un post con foto e motto personale, come questo:

pagemodo.bottegagolosa

 

Pagemodo mette a tua disposizione diversi design già realizzati in cui tu, una volta scelto quello che ritieni più adatto, puoi modificare i testi e foto. Questo tool, come ti dicevo prima, oltre ad essere ottimo per creare post per Facebook, lo puoi utilizzare per le cover ma ancor meglio per i contest. Grazie a questo strumento puoi installare sulla tua pagina fan una tab che potrebbe essere la pagina di atterraggio di una campagna di Facebook ads.

4. Buzzsumo

Buzzsumo

Questo tool te lo suggerisco non per creare contenuti grafici ma per fare una ricerca su keywords inerenti al tuo settore e vedere gli articoli di maggior successo, i più recenti, quelli che possono in qualche modo interessare anche la tua community. In questo modo sulla pagina crei la giusta alternanza di immagini, contenuti testuali e link di informazione. Per utilizzarlo basta collegarsi al sito, fare l’iscrizione free e iniziare la ricerca.

PS: se vuoi approfondire il funzionamento di questo tool, abbiamo parlato di Buzzsumo qualche tempo fa qui su Webhouse!

5. Heyo

heyo

Passiamo a qualcosa di leggermente più complesso. Questo tool, che ti permette di creare dei contest, ha sia una versione di prova free sia la versione a pagamento. Una volta effettuato l’accesso, ecco come si presenta:

heyo.tool

Ti invita a scegliere l’obiettivo del tuo contest e in base all’obiettivo ti propone dei template già studiati dai loro designer. Se i loro template non ti convincono, puoi creare il design da zero con un semplice “drag-and-drop” degli elementi che heyo mette a tua disposizione. Immaginiamo ad esempio di voler creare una raccolta e-mail di tutti i nostri potenziali clienti, sempre nel caso della pasticceria, ecco un esempio di come potrebbe essere un semplice template per la tab su Facebook:

contest.heyo

Spero di averti dato dei suggerimenti utili per poter creare contenuti di valore per i tuoi canali social.

Se c’è qualche tool che utilizzi e non ho citato, fammelo sapere 🙂

 

  • indubbiamente efficienti e semplici da utilizzare, sicuramente alla portata di tutti, ma ogni volta che nasce un’app del genere, finisce sempre che tanti grafici, illustratori e designer perdono lavoro perchè non più richiesto. che sia distruttività dell’evoluzione? se si, un po’ fa paura

    • Laura De Vincenzo

      Ciao @FUNemploymentIT:disqus, grazie per il commento 🙂 Tra l’altro credo di averti appena risposto su g+. In maniera molto sintetica: si alla professionalità e alla scelta di un professionista di settore che in azienda si dedichi allo sviluppo di materiale originale e creativo da utilizzare sui social ma si anche alla diffusione di strumenti che in maniera free possono comunque permette a piccole realtà di scoprire le potenzialità del nostro lavoro e dargli una possibilità in più di emergere e migliorare.

  • Enrico Guerri

    Buonasera, vengo adesso a conoscenza di questo articolo, letto e…..e niente, confuso e felice (di poter chiedere)…

    Spiego meglio la confusione, si tratta di “prodotti” simili fra se, salvo Buzzsmo, attualmente solo a pagamento, salvo non sia “ben nascosta” una possibilità di utilizzo free…., e mi sfugge la REALE differenza oggettiva di un canva rispetto a pickmoney – pagemondo – heyo (questo mi pare di comprendere che adatta anche in un mobile friend aspect ratio che gli altri non hanno?).

    La soluzione forse sarebbe….testarli tutti e vedere quello più adeguato alle proprie esigenze??

    Non vuole essere un gesto di critica verso di Lei, giammai….anzi….grazie di questi preziosi articoli e di queste risorse….., però perché usare il prodotto X in luogo di Y??

    Soggettivamente potrei essere attratto da Y, ma….oggettivamente Z (outsider) è molto migliore…..pertanto mi trovo alquanto “confuso”.

    Buona serata, grazie

    • Laura De Vincenzo

      Ciao @enricoguerri:disqus , grazie mille per il commento. Come anche tu hai detto, non ci sono chissà quali grandi differenze tra strumenti come pickmonkey o canva, ne ho suggeriti diversi disponibili per dare più opzioni tra cui scegliere 🙂

      Per qualsiasi altra informazione, sono qui a tua disposizione. Buona giornata 🙂

      • Enrico Guerri

        Bon, grazie…. 😉

        Buona giornata….

Shares